Eurotour: nell'european Masters Gagli 5° e Paratore 9°

Adx
Askanews

Roma, 31 ago. (askanews) - Lorenzo Gagli, quinto con 199 (64 68 67, -11) colpi, e Renato Paratore, nono con 200 (67 66 67 -10) e autore di una "buca in uno", saranno in corsa per il titolo nel giro finale dell'Omega European Masters, uno dei tornei classici dell'European Tour, in calendario dal 1972, dove è in vetta con 196 (69 61 66, -14) l'argentino Andres Romero.

E' in ottima posizione e ha qualche chances anche Nino Bertasio, 13° con 201 (66 70 65, -9), mentre è a metà classifica Andrea Pavan, 27° con 204 (70 68 66, -6), e sono in bassa Guido Migliozzi, 50° con 207 (65 72 70, -3), e il dilettante Giovanni Manzoni, 67° con 210 (70 69 71, par), che ha avuto il gran merito di superare il taglio.

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Romero, 38enne di Tucuman con due successi nel circuito e uno sul PGA Tour, ha superato gli avversari nel finale concludendo con un 66 (-4) piuttosto articolato (un eagle, sei birdie, due bogey, un doppio bogey), approfittando anche degli errori dell'australiano Wade Ormsby, secondo con 197 (-13), che gli ha lasciato strada con un bogey sull'ultimo green, e del nordirlandese Rory McIlroy, che affianca Gagli insieme al finlandese Kalle Samooja e al sudafricano Christiaan Bezuidenhout, dopo aver infilato tre bogey nelle ultime cinque buche per un parziale di 69 (-1). Al terzo posto con 198 (-12) l'inglese Tommy Fleetwood e il malese Gavin Green, leader dopo due turni, e con Paratore e anche loro in grado di proporsi per il successo lo spagnolo Sergio Garcia, l'austriaco Matthias Schwab e lo svedese Sebastian Soderberg. Non è andata bene la difesa del titolo dell'inglese Matthew Fitzpatrick, che provava a divenire il primo giocatore a vincere il torneo per tre anni di fila, e che naviga praticamente in coda, 71° con 211 (+1).

"Hole in one" di Paratore - Renato Paratore ha realizzato una "hole in one" centrando direttamente dal tee la buca 13, par 3 di 178 metri. Ha aggiunto all'ace quattro birdie e tre bogey (67, -3), l'ultimo alla 18ª dopo aver spedito la palla in acqua da un bunker di fairway, stessa disavventura capitata anche a McIlroy. Lorenzo Gagli ha girato anche lui in 67 con cinque birdie e due bogey e Nino Bertasio ha recuperato 16 posizioni con un 65 (-5) dovuto a sei birdie e a un bogey.

Sono usciti al taglio Edoardo Molinari, 92° con 141 (68 73, +1), Gregory Molteni, 138° con 147 (71 76, +7), e Filippo Bergamaschi, 145° con 148 (73 75, +8). Il montepremi è di 2.500.000 euro.

Potrebbe interessarti anche...