Eurotour: nell'European Masters Gavin Green in vetta

Adx
Askanews

Roma, 30 ago. (askanews) - Lorenzo Gagli, settimo con 132 (64 68, -8) colpi, e Renato Paratore, nono con 133 (67 66, -7), sono tra i top ten dopo il secondo giro dell'Omega European Masters, uno dei tornei classici dell'European Tour, in calendario dal 1972 - anno ufficiale di nascita del circuito - ma con una lunga storia precedente iniziata nel 1905 come Swiss Open.

Sul percorso del Crans-sur-Sierre GC (par 70), a Crans Montana in Svizzera, il 26enne malese di Selangor, Gavin Green, senza titoli sul circuito, è il nuovo leader con 129 (65 64, -11). Si è reso autore di un 64 (-6, otto birdie, due bogey), che gli ha permesso di contenere l'imperiosa rimonta da Rory McIlroy, sottolineata da un 63 (-7), da 23° a secondo con 130 (-10), stessa posizione dell'argentino Andres Romero, che ha realizzato il miglior score del turno con un 61 (-9, un eagle, otto birdie, un bogey), e dell'inglese Tommy Fleetwood, dell'australiano Wade Ormsby e dell'austriaco Matthias Schwab. Gagli è affiancato dal giapponese Hideto Tanihara e Paratore ha la compagnia del sempreverde spagnolo Miguel Angel Jumenez. Al 12° posto con 134 (-6) l'altro iberico Sergio Garcia e il sudafricano Erik Van Rooyen, a segno domenica scorsa nello Scandinavian Invitation.

In media classifica Nino Bertasio, 29° con 136 (66 70, -4), e Guido Migliozzi, 36° con 137 (65 72, -3), e hanno superato il taglio Andrea Pavan, 48° con 138 (70 68, -2) e il dilettante Giovanni Manzoni, 58° con 139 (70 69, -1). Praticamente tramontate le speranze dell'inglese Matthew Fitzpatrick, stesso punteggio di Pavan, di vincere la gara per il terzo anno consecutivo, impresa mai riuscita in precedenza. Unico a fare tripletta il compianto spagnolo Severiano Ballesteros, ma in anni diversi (doppietta 1977-1978 e 1989).

Piuttosto articolato il 68 (-2) di Lorenzo Gagli con sei birdie e quattro bogey. Più regolare e redditizio Renato Paratore, che ha risalito la graduatoria di 14 gradini, con cinque birdie e un bogey per il 66 (-4). Sono usciti al taglio Edoardo Molinari, 92° con 141 (68 73, +1), Gregory Molteni, 138° con 147 (71 76, +7), e Filippo Bergamaschi, 145° con 148 (73 75, +8). Il montepremi è di 2.500.000 euro.

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Potrebbe interessarti anche...