Eysseric spiega la crisi di Balotelli: "Abbassa la testa e si isola da noi"

Il giocatore del Nizza, Valentin Eysseric, sulla situazione di Balotelli: "E' il più forte di tutti ma si chiude in sé stesso, dovrebbe impegnarsi".

Tempi duri per Mario Balotelli. Strano, vero? Dopo un ottimo periodo di forma trascorso ad inizio stagione, con tutto il Nizza ai supi piedi, l'attaccante ex Milan ha perso gerarchie all'interno della squadra e l'allenatore Favre comincia a vederlo sempre meno, come vi abbiamo raccontato anche ieri

L'allenatore del Nizza preferisce schierare Pléa ed Eysseric nella zona offensiva e, anche ieri nella sfida pareggiata contro il Rennes, Balotelli è rimasto fuori ufficialmente per l'influenza. La verità è che Favre pretende da lui più impegno, soprattutto nella fase difensiva, ed anche i compagni cominciano a "soffrire" la sua presenza in qualche modo.

Queste le chiare parole di Eysseric prima della sfida contro il Rennes: "A volte Mario ha tendenza a chiudersi in se stesso, abbassare la testa, mettersi da parte e a non voler parlare più con nessuno".

A fine partita, ancora interrogato dai giornalisti, Eysseric ha ribadito: "Mario Balotelli è il più forte giocatore del Nizza, non me ne vogliano tutti gli altri. Anche in questa gara sono convinto che lui avrebbe fatto la differenza. Lui però dovrebbe impegnarsi di più, invece a volte si isola e sembra non abbia voglia di fare nulla con noi. E' un peccato".

 

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità