Ezpeleta risponde alle critiche di Valentino Rossi

Sportal.it

Il Motomondiale traballa dopo l'annullamento e il rinvio delle prime quattro gare della stagione. In una intervista a Radio Marca il boss della Dorna Carmelo Ezpeleta spiega così la situazione: "Abbiamo annullato per motivi di sicurezza, è stato il miglior messaggio. Ma proveremo a fare ugualmente il campionato, sarà un po’ ristretto, ma crediamo che possa farsi alla fine dell’anno. Meglio così che non ci sia“. 

Anche Jerez rischia il rinvio: "Aspetteremo gli ordini dei governi, per disputarlo il governo deve autorizzarci, a porte aperte o chiuse. Bisogna poi vedere se gli italiani possono viaggiare perché se no non possono arrivare. Prenderemo la decisione giorni prima. Cercheremo di fare il campionato nelle migliori condizioni possibili“.

Per rendere un Mondiale valido potrebbero occorrere anche meno di 13 gare: la FIM potrebbe cambiare le regole: "Non ci saranno problemi nel raggiungere un accordo con la Federazione adatto a entrambe le parti. Faremo il possibile". 

Il Gp di Valencia è stato fatto slittare a fine novembre: lo scorso anno Valentino Rossi si lamentò molto per le condizioni e per il clima: "Siamo solo in ritardo di 15 giorni e ho le temperature degli ultimi anni, dal 15 al 20 novembre la media è di 21 gradi la massima e 9 la minima. Quest’anno sarebbe 20 e 8. Ma insisto, siamo in un campionato eccezionale e dobbiamo essere meno testardi. È una situazione molto complicata e dobbiamo adattarci".

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Potrebbe interessarti anche...