F1, Bottas in pole al Gp di Turchia

  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
·2 minuto per la lettura
In questo articolo:
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

Valtteri Bottas conquista la pole position del Gp di Turchia di F1. Il finlandese della Mercedes gira in 1'23"071 precedendo la Red Bull dell'olandese Max Verstappen (1'23"196) e la Ferrari del monegasco Charles Leclerc (1'23"265). Il più veloce in pista è il leader del mondiale, l'inglese della Mercedes Lewis Hamilton che ferma i cronometri sul tempo di 1'22"868 ma domani scatterà dall'undicesima posizione per la perdita di 10 posti in griglia per la sostituzione del motore endotermico. Scatterà invece ultimo l'altro ferrarista, lo spagnolo Carlos Sainz per la sostituzione della power unit.

Al fianco di Leclerc in seconda fila scatterà il francese Pierre Gasly (1'23"326) con l'Alpha Tauri. Terza fila per lo spagnolo dell'Alpine Fernando Alonso (1'23"477) e per il messicano della Red Bull Sergio Perez (1'23"773). Partirà settimo l'inglese della McLaren Lando Norris (1'24"053) che si lascia alle spalle il giappone dell'Alpha Tauri Yuki Tsunoda (1'24"978) e il canadese dell'Aston Martin Lance Stroll (1'25"112).

"Il risultato di squadra era quello che volevamo. Lewis ha la penalità minima partendo 11° e io sono in pole. Abbiamo fatto quello che volevamo. Domani io mi concentrerò sulla mia gara. Questa è l’unica cosa che devi fare quando parti davanti. Cercherò di avere un bel passo”. Così il pilota della Mercedes Valtteri Bottas, dopo la pole position conquistata nel Gp du Turchia, la 18esima in carriera. Il 32enne finnico partirà davanti a tutti grazie alla penalizzazione di 10 posizioni del compagno di squadra Lewis Hamilton, il più veloce in pista. "Sono state delle buone qualifiche in condizioni non semplici, soprattutto nel Q1. Anche nel Q3 c’era ancora un po’ di bagnato nella curva 1. Ho fatto un buon giro anche se nell’ultimo settore ho perso qualcosa per il sottosterzo. Mi sono divertito", conclude Bottas.

"Io sogno sempre di vincere anche quando parto 15° e, anche domani, spingerò per questo. Certo so che non ce la giocheremo con i due davanti per il campionato e che l'obiettivo è battere la McLaren: bisogna prendere punti importanti alla fine della gara". Così il pilota della Ferrari Charles Leclerc dopo il terzo posto nelle qualifiche del Gp di Turchia. “Ho avuto paura all’inizio delle qualifiche perché era difficile guidare la macchina, scivolavo tantissimo ma in Q3 sono riuscito a mettere tutto insieme nell’ultimo giro ed essere veloce -aggiunge il monegasco-. Credo che la scelta della media in Q2 sia stata quella giusta anche per domani. Sono contento, ma vedremo domani come andrà. La macchina è stata molto buona fin dalle prime libere. Con la pioggia abbiamo fatto più fatica, ma non era comunque male. In qualifica, soprattutto alla fine, ho ritrovato il feeling di venerdì".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli