F1, Gp Baku: Leclerc in pole davanti a Perez e Verstappen

  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
In questo articolo:
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

(Adnkronos) - Charles Leclerc conquista la pole position del Gp dell'Azerbaigian sul circuito cittadino di Baku. Il monegasco della Ferrari gira in 1'41"359 precedendo le due Red Bull del messicano Sergio Perez (1'41"641) e dell'olandese Max Verstappen (1'41"706) e l'altra Rossa dello spagnolo Carlos Sainz (1'41"814).

Quinto tempo per il britannico della Mercedes George Russell (1'42"712) che si lascia alle spalle il francese dell'Alpha Tauri Pierre Gasly (1'42"845) e il connazionale e compagno di squadra Lewis Hamilton (1'42"924). A completare la top ten il tedesco dell'Aston Martin Sebastian Vettel (1'43"091), lo spagnolo dell'Alpine Fernando Alonso (1'43"173) e il giapponese dell'Apha Tauri Yuki Tsunoda (1'43"705).

"Il giro mi è sembrato bello. Tutte le pole sono belle ma questa in particolare perché non me l’aspettavo. Pensavo che la Red Bull fosse più forte, soprattutto dopo Q1 e Q2. Faticavo a credere che potessimo essere i più veloci ma alla fine ho messo tutto insieme e sono riuscito a fare un bel giro. Sono molto contento", commenta il pilota della Ferrari Charles Leclerc dopo la sesta pole position in stagione e la 15/a in carriera, nel Gp dell'Azerbaigian a Baku. "Gara? Sono entusiasta in vista di domani. La gestione gomme sarà importante. A livello di passo gara siamo cresciuti da quando abbiamo portato gli aggiornamenti. Domani sarà interessante”, aggiunge il 24enne monegasco.

“Quando arrivi nel Q3 tiri fuori gli attributi. In alcune situazioni siamo arrivati davvero vicinissimi al muro e siamo sopravvissuti. Ma non è stata la qualifica ideale. Alla fine abbiamo avuto problemi con il motore. Non riuscivamo ad accenderlo e a ‘tirarlo su’. Ci è mancato qualcosa in termini di potenza. Non so se sarebbe stato sufficiente per la pole, ma certamente qualcosa a livello di potenza abbiamo perso. Penso però che Charles abbia fatto un ottimo giro", dice Sergio Perez commentando il suo secondo posto. "La gara domani sarà lunga. Dobbiamo solo fare in modo di essere lì a lottare. In qualunque momento si può sbagliare qui, bisogna stare attenti", conclude il pilota messicano della Red Bull.

“L’inizio del giro è stato buono poi ho perso qualcosa, perché ho commesso degli errori piccoli. Il terzo posto non è ideale, ma oggi ho dovuto faticare un po’ per trovare il bilanciamento giusto tra anteriore e posteriore sul giro secco, quindi non è quello che volevo, ma come team essere 2° e 3° ci da una buona opportunità per domani". Così il campione del mondo in carica Max Verstappen sul terzo posto conquistato nella qualifica del Gp dell'Azerbaigian. "Passo gara? Lo scopriremo domani. Ci manca qualcosa sul giro secco, ma sulla distanza di gara la nostra macchina va molto bene“, aggiunge il pilota olandese della Red Bull.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli