F1 Gp Monza 2022, la Ferrari di Leclerc in pole position

(Adnkronos) - La Ferrari di Charles Leclerc ha conquistato la pole position nel Gp d'Italia a Monza con il tempo di 1:20.161 e partirà davanti a tutti domani. Per il monegasco è la 17esima pole e già pensa alla gara: "E adesso pensiamo a domani", ha detto via radio Leclerc. Secondo miglior tempo nelle qualifiche è stato della Red Bull di Max Verstappen in 1.20.306 e terzo è della Ferrari di Carlos Sainz in 1.20.429 ma entrambi partiranno più indietro in griglia per via delle penalizzazioni.

"E' fantastico aver ottenuto la pole, ma non è stata una sessione semplice perché all'inizio ho faticato a mettere insieme il giro. Tuttavia, nella Q3 ho trovato quello che cercavo e il feeling con la macchina è stato ottimo", ha detto il pilota della Ferrari. "E' stato un bel weekend finora e spero di ripetere la gara del 2019 domani. Ho corso dei rischi, sapevo che dovevo fare un grande tentativo. Qua a Monza è sempre incredibile grazie ai tifosi, darò tutto perché se lo meritano, anche se manca ancora un po' di strada", ha aggiunto il monegasco.

Sicuramente quindi in prima posizione ci sarà la Ferrari di Leclerc e al suo fianco si accomoderà la Mercedes di George Russell che ha chiuso con il quinto tempo. Terzo posto in griglia, al momento solo ufficiosa, per la McLaren di Lando Norris, sesto in qualifica, e Daniel Ricciardo con la McLaren, terza fila per Pierre Gasly (AlphaTauri) e Fernando Alonso (Alpine), quarta fila Max Verstappen (Red Bull) settimo e Nyck de Vries (Williams), quinta fila Zhou Guanyu (Alfa Romeo) e Nicholas Latifi (Williams), sesta fila Sebastian Vettel (Aston Martin) e Lance Stroll (Aston Martin), settima fila Sergio Perez (Red Bull) ed Esteban Ocon (Alpine), ottava fila Valtteri Bottas (Alfa Romeo) e Kevin Magnussen (Haas), nona fila Mick Schumacher (Haas) e Carlos Sainz (Ferrari) e decima fila per Lewis Hamilton (Mercedes) e Yuki Tsunoda (AlphaTauri).

Tante le penalizzazioni: Verstappen e Ocon penalizzati di cinque posizioni. Perez penalizzato di dieci posizioni. Schumacher, Bottas e Magnussen penalizzati di 15 posizioni. Sainz, Hamilton e Tsunoda partenza da fondo griglia.