F1 Spa, Libere 3: Ferrari davanti, Hamilton sbatte!

Franco Nugnes
motorsport.com

Due Ferrari davanti, ma la notizia della terza sessione di prove libere del GP del Belgio è stato il violento botto di Lewis Hamilton alla curva 12. Il penta-campione stava cercando di migliorare il quarto tempo quando ha perso il controllo della sua Mercedes W10 dopo aver pizzicato il cordolo esterno con la gomma posteriore sinistra. L'inglese ha cercato di riprendere la freccia d'argento, ma la monoposto priva di controllo si è schiantata contro le barriere con un angolo di 45 gradi disintegrando la sospensione anteriore.

Lewis è riuscito a ridurre la velocità d'impatto bloccando le ruote in frenata e ha provato fino all'utimo di riprenderla nella via di fuga, ma non ha potuto evitare le protezioni: i tecnici della Mercedes devono valutare i danni per verificare se i bracci della sospensione possono aver bucato la scocca. In questo caso andrebbe sostituito il telaio e non ci sarebbe il tempo per allestire quello di scorta in tempo per le qualifiche.

La monoposto di Lewis Hamilton, Mercedes F1 AMG W10, dopo l'incidente

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio
La monoposto di Lewis Hamilton, Mercedes F1 AMG W10, dopo l'incidente <span class="copyright">Mark Sutton / Sutton Images</span>
La monoposto di Lewis Hamilton, Mercedes F1 AMG W10, dopo l'incidente Mark Sutton / Sutton Images

Mark Sutton / Sutton Images

Un piccolo errore con un grande impatto che potrebbe avere delle forti ripercussioni sul weekend di Spa del britannico, perché la Ferrari ha dominato la sessione che è stata accorciata di quasi venti minuti per la bandiera rossa che si è resa necessaria per recuperare la Mercedes di Hamilton.

La monoposto di Lewis Hamilton, Mercedes F1 AMG W10, dopo l'incidente

La monoposto di Lewis Hamilton, Mercedes F1 AMG W10, dopo l'incidente <span class="copyright">Mark Sutton / Sutton Images</span>
La monoposto di Lewis Hamilton, Mercedes F1 AMG W10, dopo l'incidente Mark Sutton / Sutton Images

Mark Sutton / Sutton Images

La monoposto di Lewis Hamilton, Mercedes F1 AMG W10, dopo l'incidente

La monoposto di Lewis Hamilton, Mercedes F1 AMG W10, dopo l'incidente <span class="copyright">Mark Sutton / Sutton Images</span>
La monoposto di Lewis Hamilton, Mercedes F1 AMG W10, dopo l'incidente Mark Sutton / Sutton Images

Mark Sutton / Sutton Images

Charles Leclerc si è confermato il più veloce con il tempo di 1'44"206 che lascia Sebastian Vettel staccato di 451 millesimi. I due piloti del Cavallino con le nuove regolazioni di set-up sono riusciti a migliorare il comportamento della Rossa nel T2, il tratto più guidato ostico alla SF90, ma la Mercedes si è avvicinata sensibilmente tanto che Valtteri Bottas è arrivato ad appena 46 millesimi dal pilota tedesco, segno che il team di Brackley sta procedendo per gradi nell'inseguimento alle Rosse.

La Mercedes ha scaricato le ali per migliorare la velocità massima e i risultati si sono visti con il finlandese, mentre Hamilton ha commesso un errore grave.

Al quarto posto è spuntato a sorpresa Daniel Ricciardo che ha dato un saggio delle sue capacità con la Renault, mentre il demotivato Nico Hulkenberg è solo 12esimo, a oltre otto decimi dal compagno di squadra. L'australiano si è messo alle spalle Max Verstappen quinto con la Red Bull, ma l'olandese lascia un secondo alle Ferrari.

Sergio Perez conferma la buona forma della Racing Point: il messicano è sesto, davanti a Lewis Hamilton, sebbene abbia dovuto fare ricorso al motore Mercedes Phase 2, dopo che è esploso quello nuovo che era stat montato ieri. Il team di Silverstone ha preferito fare un passo indietro piuttosto che pagare una penalità.

Molto consistente laa prestazione delle Alfa Romeo con l'infortunato Kimi Raikkonen ottavo e con Antonio Giovinazzi nono a 29 millesimi dal finlandese. La top ten si chiude con Pierre Gasly che comincia a capire come usare la Toro Rosso STR14.

Nella lista dei tempi di vertice non c'è Alexander Albon: l'anglo-thailandese non ha cercato il giro secco con la Red Bull dedicandosi a un long run per preparare la gara visto che dovrà partire dal fondo della griglia per la sostituzione della power unit.

Romain Grosjean è 11esimo con la Haas, mentre Kevin Magnussen è risalito al 13esimo posto dopo un venerdì molto negativo. Ci si aspettava di più dalla McLaren: Carlos Sainz è 14esimo davaanti a Lando Norris con la nuova sospensione.

Non ha brillato Lance Stroll con la seconda Racing Point davanti solo a Daniil Kvyat (anche il russo che sarà penalizzato ha lavorato per la gara). George Russell è 18esimo con mezzo secondo di margine su Robert Kubica, ma il polacco non ha la stessa Williams per lottare alla pari con il giovane inglese.

1

Monaco
Monaco

Charles Leclerc

Ferrari SF90
Ferrari SF90

9

1'44.206

 

 

241.966

2

Germany
Germany

Sebastian Vettel

Ferrari SF90
Ferrari SF90

12

1'44.657

0.451

0.451

240.924

3

Finland
Finland

Valtteri Bottas

Mercedes F1 W10 EQ Power+
Mercedes F1 W10 EQ Power+

11

1'44.703

0.497

0.046

240.818

4

Australia
Australia

Daniel Ricciardo

Renault R.S.19
Renault R.S.19

10

1'44.974

0.768

0.271

240.196

5

Netherlands
Netherlands

Max Verstappen

Red Bull Racing-Honda RB15
Red Bull Racing-Honda RB15

11

1'45.312

1.106

0.338

239.425

6

Mexico
Mexico

Sergio Perez

Racing Point-Mercedes RP19
Racing Point-Mercedes RP19

12

1'45.521

1.315

0.209

238.951

7

United Kingdom
United Kingdom

Lewis Hamilton

Mercedes F1 W10 EQ Power+
Mercedes F1 W10 EQ Power+

4

1'45.566

1.360

0.045

238.849

8

Finland
Finland

Kimi Raikkonen

Alfa Romeo Racing-Ferrari C38
Alfa Romeo Racing-Ferrari C38

13

1'45.659

1.453

0.093

238.639

9

Italy
Italy

Antonio Giovinazzi

Alfa Romeo Racing-Ferrari C38
Alfa Romeo Racing-Ferrari C38

13

1'45.688

1.482

0.029

238.573

10

France
France

Pierre Gasly

Scuderia Toro Rosso-Honda STR14
Scuderia Toro Rosso-Honda STR14

15

1'45.752

1.546

0.064

238.429

11

France
France

Romain Grosjean

Haas-Ferrari VF-19
Haas-Ferrari VF-19

15

1'45.806

1.60

0.054

238.307

12

Germany
Germany

Nico Hulkenberg

Renault R.S.19
Renault R.S.19

11

1'45.855

1.649

0.049

238.197

13

Denmark
Denmark

Kevin Magnussen

Haas-Ferrari VF-19
Haas-Ferrari VF-19

15

1'46.004

1.798

0.149

237.862

14

Spain
Spain

Carlos Sainz Jr.

McLaren-Renault MCL34
McLaren-Renault MCL34

14

1'46.017

1.811

0.013

237.833

15

United Kingdom
United Kingdom

Lando Norris

McLaren-Renault MCL34
McLaren-Renault MCL34

13

1'46.270

2.064

0.253

237.267

16

Canada
Canada

Lance Stroll

Racing Point-Mercedes RP19
Racing Point-Mercedes RP19

11

1'46.379

2.173

0.109

237.024

17

Russian Federation
Russian Federation

Daniil Kvyat

Scuderia Toro Rosso-Honda STR14
Scuderia Toro Rosso-Honda STR14

13

1'46.642

2.436

0.263

236.439

18

United Kingdom
United Kingdom

George Russell

Williams-Mercedes FW42
Williams-Mercedes FW42

14

1'47.858

3.652

1.216

233.774

19

Poland
Poland

Robert Kubica

Williams-Mercedes FW42
Williams-Mercedes FW42

14

1'48.350

4.144

0.492

232.712

20

Thailand
Thailand

Alexander Albon

Red Bull Racing-Honda RB15
Red Bull Racing-Honda RB15

14

1'50.681

6.475

2.331

227.811

Guarda i risultati completi

Potrebbe interessarti anche...