F1: i team con base inglese al lavoro sui ventilatori polmonari

Adam Cooper
motorsport.com

Lunedì è infatti arrivata la rischiesta d'aiuto in tal senso, ma anche per quanto riguarda la fornitura di altri materiali e componenti, oltre che di una rapida produzione di prototipi.

Tutti i team si sono messi a disposizione, non essendo impegnati in pista e le varie opzioni sono state esaminate assieme allo University College London, dove molti membri delle squadre di F1 hanno studiato ingegneria, ad Innovate UK, che si occupa della raccolta fondi per la ricerca, ed High Value Manufacturing Catapult, organizzazione in contatto col mondo accademico della tecnologia.

"Il gruppo di team di Formula 1 con base nel Regno Unito, costruttori di motori e i loro collaboratori tecnologici stanno valutando il supporto per la produzione di dispositivi respiratori in risposta alla richiesta di assistenza del governo britannico".

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

"Le squadre operano in collaborazione con la Formula 1, il Governo UK e altre organizzazioni per dare una mano producendo, o dando supporto produttivo, dei dispositivi medici per il trattamento dei pazienti affetti da COVID-19".

"Tutti i team dispongono di capacità di progettazione, tecnologia e produzione specializzate e sono specializzati nella realizzazione rapida di prototipi e altre componenti che si spera possano essere sfruttate in questa esigenza definita critica dal governo".

"Lavorando con Innovate UK, High Value Manufacturing Catapult, UCL e University College London Hospitals, le squadre stanno valutando una serie di percorsi in collaborazione con produttori e organizzazioni esistenti nei settori aerospaziale e automobilistico".

"Si spera che questo lavoro, in rapido progresso, produrrà un risultato tangibile nei prossimi giorni".

Anche giganti industriali come Rolls Royce, Jaguar Land Rover e Airbus sono stati contattati. I dati del governo affermano che attualmente il NHS conta 5000 ventilatori per adulti e 900 per bambini.

Potrebbe interessarti anche...