Fabio Aru: "Ho letto tante cose non vere"

·1 minuto per la lettura

Fabio Aru è tornato a parlare di ciclocross Il motocross ha visto la rinascita di Fabio Aru. Il ciclista sardo ha parlato a Bla Bla Bike, il podcast di Tuttobiciweb, della sua avventura letteralmente nel fango. "Ero abituato al motorhome, ora affittiamo un furgone e ci si lava con la pompa in un cortile. Mi sono pure comprato le bici, ma non perchè non me fornivano, ma per semplicità perchè quella nuove non sarebbero arrivate entro breve ed io le ho ritirate il 22 e corso il 27". "Ho letto tante cose non vere. Così siamo partiti con questa avventura che richiede organizzazione e competenza, quindi sono supportato da uno staff di persone fidate. Una palestra di vita", ha aggiunto Aru, che ha raggiunto gli altri Azzurri in raduno per la Nazionale Ciclocross guidata dal commissario tecnico Fausto Scotti. Il vincitore della Vuelta 2015 si è unito ai vari Eva Lechner, Jakob Dorigoni, Chiara Teocchi, oltre che ai freschi vincitori del titolo tricolore: Gioele Bertolini e Alice Maria Arzuffi.