Ha fatto bene il Milan a rinnovare il contratto di Ibrahimovic a queste cifre?

Niccolò Mariotto
·1 minuto per la lettura

7 milioni di euro, è questo lo stipendio che percepirà Zlatan Ibrahimovic dal Milan dopo il suo recente rinnovo di contratto con i rossoneri. La cifra di fatto è rimasta invariata rispetto al precedente contratto e questo riguardo sorge quasi spontaneo domandarsi: è giusto così?

Zlatan Ibrahimovic | Giuseppe Bellini/Getty Images
Zlatan Ibrahimovic | Giuseppe Bellini/Getty Images

Più sì che no. Nonostante non sia più un ragazzino Ibrahimovic dal momento del suo ritorno al Milan nel gennaio del 2020 ha dimostrato di essere ancora in grado di fare la differenza ad altissimi livelli dando una forte scossa a tutto l'ambiente rossonero e caricandosi più volte la squadra sulle proprie spalle. Il fuoriclasse di Malmö è un giocatore fondamentale per Stefano Pioli dal punto di vista tecnico-tattico ma anche (e soprattutto) del carisma: i rossoneri non possono fare a meno di lui, il rinnovo in questo senso è più che meritato.

Di contro però c'è da tenere conto del fatto che Ibrahimovic ha 39 anni e che in questa stagione ha saltato più della metà dei match per via di numerosi e ripetuti problemi fisici. Generalmente offrire un prolungamento di contratto di tale portata a un giocatore dell'età dello svedese è considerata una follia ma nel caso del classe '81 non stiamo parlando di un giocatore come tutti gli altri. In definitiva il rinnovo, seppur se a cifre più alte da quelle preventivate, ci può stare. Se il Milan ha compiuto questo passo un motivo ci sarà...

Segui 90min su Instagram.