Fazio sponsorizza Monchi: "Renderà grande la Roma"

Se c'è un giocatore della Roma che può fare da biglietto da visita di Monchi, questo è certamente Federico Fazio. Il difensore argentino, ormai pilastro della retroguardia giallorossa, approdò a Siviglia nel gennaio 2007, proprio su indicazione del nuovo direttore sportivo del club capitolino.

"La prima volta in cui ho conosciuto Monchi avevo 19 anni - rammenta il giocatore al sito ufficiale della Roma - Erano gli ultimi giorni di mercato di gennaio 2007 ed ero appena atterrato a Siviglia: sarebbe stata la svolta della mia carriera".

Fazio ricorda esattamente il giorno in cui venne accolto da Monchi in Spagna: "Ero un ragazzo che fino a quel momento aveva giocato soltanto nella Serie B argentina e con la Nazionale Under 20. Venne a prendermi in aeroporto. Mi spiegò perché si percepiva tanta tensione in città: ci sarebbe stato il derby di Coppa contro il Betis il giorno dopo. Firmai il contratto appena arrivato in sede. Mi confessò come mi aveva scoperto: arrivò a me grazie a un suo collaboratore che mi aveva visto giocare con la Nazionale Under 20".

FEDERICO FAZIO MONCHI SEVILLA LIGA BBVA

Quindi il difensore garantisce sulla serietà del professionista: "Imparai a conoscerlo col tempo. Era molto presente al centro sportivo. Ogni giorno veniva sul campo di allenamento a guardare il lavoro della squadra. Con i calciatori ha un ottimo dialogo. Non parla molto al gruppo nello spogliatoio, ma preferisce intrattenere discorsi individuali con i suoi giocatori".

"Dopo il mio trasferimento in Inghilterra restammo in contatto: venne lui a Londra per trattare con il Tottenham il mio ritorno in Andalusia, dove poi ho giocato altri sei mesi - continua l'argentino - Penso che finora abbia fatto un lavoro straordinario. Non è facile far crescere un Club come il Siviglia in quel modo. È un grande professionista e il suo lavoro è stato fondamentale per la vittoria di cinque trofei europei così importanti come l’Europa League".

Fazio è convinto che con Monchi la Roma riuscirà a fare il passo di qualità: "Senza dubbio darà il suo contributo per fare questa Roma ancora più grande. Si ambienterà presto, anche perché il modo di vivere il calcio che c’è in Italia è molto simile a quello che c’è in Spagna: anche lì c’è tanta pressione da parte dei tifosi, che vogliono vincere. E spero che lui possa aiutarci ad alzare qualche trofeo”.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità