Federcalcio con la Uefa: “No a Superlega, progetto cinico”

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 18 apr. (askanews) - "La Uefa, la Federcalcio inglese e la Premier League, la Federcalcio spagnola e la Liga, la Federcalcio italiana e la Lega Serie A hanno appreso che alcuni club inglesi, spagnoli e italiani potrebbero avere in programma di annunciare la creazione di una Superlega chiusa. Se ciò dovesse accadere ribadiamo che noi (la Uefa, la FA inglese, la RFEF, la FIGC, la Premier League, La Liga, la Lega Serie A), ma anche la FIFA e tutte le federazioni associate rimarranno unite nello sforzo di fermare questo cinico progetto, fondato sugli interessi personali di pochi club in un periodo in cui la stessa società ha più che mai bisogno di solidarietà". Lo si legge in una nota della Federcalcio.

"Prenderemo in considerazione tutte le misure a nostra disposizione, a tutti i livelli - prosegue la nota - sia giudiziario sia sportivo, per evitare che questo possa accadere. Il calcio si basa su competizioni aperte e sul merito sportivo, non può essere diversamente".

"Come annunciato in precedenza dalla FIFA e dalle sei Federazioni, i club coinvolti saranno esclusi da qualsiasi altra competizione, sia domestica che europea o mondiale, e ai loro giocatori sarà negata la possibilità di rappresentare la propria squadra nazionale".

"Ringraziamo quei club degli altri paesi, specialmente quelli francesi e quelli tedeschi, che hanno rifiutato di sottoscrivere tale progetto. Chiediamo a tutti gli amanti del calcio, ai tifosi e ai politici di unirsi a noi nella lotta contro un progetto del genere qualora fosse annunciato. Questo insistente interesse personale di pochi sta andando avanti da troppo tempo. Quando è troppo è troppo", conclude la Federcalcio.