Federer fuori dal ranking ATP, la confessione spiazza: "Non ho bisogno del tennis"

  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
In questo articolo:
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
Tennis - Wimbledon - All England Lawn Tennis and Croquet Club, London, Britain - July 3, 2022 Switzerland's Roger Federer is seen during centre court centenary celebrations REUTERS/Hannah Mckay
Tennis - Wimbledon - All England Lawn Tennis and Croquet Club, London, Britain - July 3, 2022 Switzerland's Roger Federer is seen during centre court centenary celebrations REUTERS/Hannah Mckay

Per la prima volta, dopo 25 lunghi anni di dominio e vittorie, Roger Federer non figura più nel ranking ATP. Il tennista svizzero, l'ultima volta in campo nel luglio 2021 a Wimbledon, non avendo racimolato punti di recente è stato "fatto fuori" dalla classifica nella quale era entrato nel 1997.

Celebrato durante il Grande Slam di Londra il 3 luglio, durante una cerimonia per il 100° anniversario del Centre Court, il giocatore 40enne ha detto di non aver pensato che "ci sarebbe voluto così tanto tempo per tornare in circuito". "Il ginocchio non è stato gentile con me", ha aggiunto.

Nel corso di un'intervista rilasciata al media olandese Algemeen Dablad all'indomani dalla storica esclusione dal ranking, Federer ha spiazzato tutti: "Se non sei più competitivo, allora è meglio smettere. Non credo di aver bisogno del tennis. Per essere felice mi bastano le piccole cose, come quando mio figlio fa qualcosa di giusto e quando mia figlia torna a casa con un buon voto. Il tennis non è la mia intera identità. Voglio continuare ad avere successo e mettere molta energia negli affari, ma questo può essere fatto anche al di fuori dello sport. So che una carriera professionale non può durare per sempre e va bene così".

VIDEO - Nadal su Federer: "Un rivale così forte ti aiuta a migliorare"

"Fare viaggi per il tennis è spesso faticoso, anche perché bisogna organizzare tutto anche per i bambini. È bello prendersi una pausa adesso, anche per loro. È un grande vantaggio poter fissare un appuntamento per un martedì mattina tra tre settimane e sapere che posso davvero farlo senza che la realtà mi sorpassi" ha spiegato. Le parole di Federer, per gli appassionati di tennis, sanno quasi di addio prossimo alla racchetta.

Lo svizzero ha poi sottolineato: "A volte ci manca viaggiare per il mondo e ovviamente a me manca lo sport. Ma sento che anche la vita a casa è bella”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli