Ferrari: Leclerc sta girando con le Pirelli da 18 a Jerez

Franco Nugnes
motorsport.com

La nebbia non ha permesso alla Ferrari di iniziare secondo i piani il lavoro di sviluppo delle gomme Pirelli da 18 pollici. Charles Leclerc non ha potuto prendere la pista di Jerez de la Frontera a causa della scarsa visibilità, per cui la mule car del Cavallino è rimasta chiusa nei box andalusi.

La SF90 rivista e corretta nelle sospensioni per adottare le gomme ribassate ha potuto prendere la pista solo dalle 10,45 quando la nebbia si è levata e l’elicottero di pronto soccorso sarebbe stato in grado di alzarsi dalla piazzuola del centro medico se ce ne mai fosse stato il bisogno.

Leclerc ha completato un primo installation lap per valutare che sulla monoposto del Cavallino tutto fosse perfettamente in ordine e poi ha cominciato il previsto piano di lavoro predisposto dalla squadra test della Pirelli che sta proseguendo lo sviluppo degli pneumatici destinati a equipaggiare le monoposto di F1 del prossimo anno, dopo le tre sessioni svolte alla fine del 2019.

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Quella della Ferrari quindi è la prima monoposto a essere scesa in pista nel 2020 nel primo dei 25 giorni di collaudo delle gomme da 18 pollici messi a calendario dalla FIA con l’impegno di tutte e dieci le squadre.

La Scuderia ha deciso di puntare su Charles Leclerc perché è l’unico dei piloti titolari ad avere un contratto valido per la prossima stagione, mentre quello di Sebastian Vettel va in scadenza a fine anno.

Potrebbe interessarti anche...