Ferrari: riapre la Gestione Sportiva, inizia la rincorsa

Franco Nugnes
motorsport.com

La Formula 1 esce dal “letargo”, ma il risveglio è vicino. La Ferrari riapre la Gestione Sportiva da giovedì 21 maggio, a seguito del lockdown imposto a tutte le squadre dalla FIA. Dopo i motoristi operativi (parzialmente) dalla scorsa settimana, ora sta per toccare anche ai tecnici che si occupano della SF1000.

Il Reparto Corse, però, ha un avvio graduale perché molto personale tecnico e amministrativo resta a casa: dal non far nulla passerà allo smart working, potendo aprire il proprio computer aziendale per riprendere, anzi è forse meglio dire, iniziare il lavoro di sviluppo della SF1000.

Stiamo parlando di una macchina che non ha mai corso ma che è già vecchia. Come abbiamo spiegato nei giorni scorsi a Maranello inizia una vera e propria corsa contro il tempo per cercare di mettere mano alla Rossa prima del GP d’Austria in programma dal 3 al 5 luglio.

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

L’appuntamento al Red Bull Ring oltre che segnare l’apertura della stagione 2020 (l’annullamento del GP d’Australia a Melbourne sembra di un’altra era geologica…) determinerà l’omologazione delle F1 in alcune parti vitali della monoposto come telaio, trasmissione e sospensioni.

E se è vero che la SF1000 non è nata immune da problemi (pare che la scatola del cambio abbia delle, seppur minime, torsioni tali da rendere difficile il comportamento specie nei curvoni veloci) c’è la concreta speranza di fare un salto di qualità introducendo molte parti previste dallo sviluppo in questi mesi, per cui anche la power unit non sarà quella 065/1 prevista a inizio stagione, ma entra in azione l’evoluzione capace di una quindicina di cavalli in più.

La Ferrari ha messo in atto un rigoroso piano di sicurezza sanitario e l’attuazione di queste procedure potrebbe rallentare l’efficienza operativa di un buon 15%, ma è altrettanto vero che il personale che resta a casa può drenare nella fase di progettazione, disegno e delibera certe perdite di tempo, per cui non è da escludere che lo staff di Simone Resta, al quale era stato affidato il rilancio della SF1000 dopo i deludenti test di Barcellona, possa estrarre dalla Rossa più di quanto si pensasse ad inizio lockdown.

È una corsa contro il tempo, sempre che la F1 riesca a ripartire per davvero. A Melbourne la Ferrari era considerata la terza forza sul campo: cambierà qualcosa in queste settimane di lavoro nella factory, ma non solo?

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000 <span class="copyright">Zak Mauger / Motorsport Images</span>
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000 Zak Mauger / Motorsport Images

Zak Mauger / Motorsport Images

Ferrari SF1000 il volante di Charles Leclerc

Ferrari SF1000 il volante di Charles Leclerc <span class="copyright">Giorgio Piola</span>
Ferrari SF1000 il volante di Charles Leclerc Giorgio Piola

Giorgio Piola

Charles Leclerc, Ferrari SF1000

Charles Leclerc, Ferrari SF1000 <span class="copyright">Mark Sutton / Motorsport Images</span>
Charles Leclerc, Ferrari SF1000 Mark Sutton / Motorsport Images

Mark Sutton / Motorsport Images

Dettaglio dell'anteriore Ferrari SF1000

Dettaglio dell'anteriore Ferrari SF1000 <span class="copyright">Giorgio Piola</span>
Dettaglio dell'anteriore Ferrari SF1000 Giorgio Piola

Giorgio Piola

Ala anteriore, Ferrari SF1000

Ala anteriore, Ferrari SF1000 <span class="copyright">Giorgio Piola</span>
Ala anteriore, Ferrari SF1000 Giorgio Piola

Giorgio Piola

Charles Leclerc, Ferrari SF1000, fa un pit stop

Charles Leclerc, Ferrari SF1000, fa un pit stop <span class="copyright">Mark Sutton / Motorsport Images</span>
Charles Leclerc, Ferrari SF1000, fa un pit stop Mark Sutton / Motorsport Images

Mark Sutton / Motorsport Images

Dettaglio della sospensione anteriore Ferrari SF1000

Dettaglio della sospensione anteriore Ferrari SF1000 <span class="copyright">Giorgio Piola</span>
Dettaglio della sospensione anteriore Ferrari SF1000 Giorgio Piola

Giorgio Piola

Dettagli del brake duct di Sebastian Vettel, Ferrari SF1000

Dettagli del brake duct di Sebastian Vettel, Ferrari SF1000 <span class="copyright">Mark Sutton / Motorsport Images</span>
Dettagli del brake duct di Sebastian Vettel, Ferrari SF1000 Mark Sutton / Motorsport Images

Mark Sutton / Motorsport Images

Il motore della Ferrari SF1000, Sebastian Vettel

Il motore della Ferrari SF1000, Sebastian Vettel <span class="copyright">Mark Sutton / Motorsport Images</span>
Il motore della Ferrari SF1000, Sebastian Vettel Mark Sutton / Motorsport Images

Mark Sutton / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000 <span class="copyright">Mark Sutton / Motorsport Images</span>
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000 Mark Sutton / Motorsport Images

Mark Sutton / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000 testacoda

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000 testacoda <span class="copyright">Jerry Andre / Motorsport Images</span>
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000 testacoda Jerry Andre / Motorsport Images

Jerry Andre / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000 <span class="copyright">Giorgio Piola</span>
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000 Giorgio Piola

Giorgio Piola

Posteriore Ferrari SF1000

Posteriore Ferrari SF1000 <span class="copyright">Giorgio Piola</span>
Posteriore Ferrari SF1000 Giorgio Piola

Giorgio Piola

I meccanici Ferrari fanno muro per nascondere la SF1000

I meccanici Ferrari fanno muro per nascondere la SF1000 <span class="copyright">Mark Sutton / Motorsport Images</span>
I meccanici Ferrari fanno muro per nascondere la SF1000 Mark Sutton / Motorsport Images

Mark Sutton / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF1000

Charles Leclerc, Ferrari SF1000 <span class="copyright">Glenn Dunbar / Motorsport Images</span>
Charles Leclerc, Ferrari SF1000 Glenn Dunbar / Motorsport Images

Glenn Dunbar / Motorsport Images

Sebastien Vettel, Ferrari SF1000

Sebastien Vettel, Ferrari SF1000 <span class="copyright">Zak Mauger / Motorsport Images</span>
Sebastien Vettel, Ferrari SF1000 Zak Mauger / Motorsport Images

Zak Mauger / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000 <span class="copyright">Mark Sutton / Motorsport Images</span>
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000 Mark Sutton / Motorsport Images

Mark Sutton / Motorsport Images

Ferrari SF1000, dettaglio dell'ala anteriore

Ferrari SF1000, dettaglio dell'ala anteriore <span class="copyright">Mark Sutton / Motorsport Images</span>
Ferrari SF1000, dettaglio dell'ala anteriore Mark Sutton / Motorsport Images

Mark Sutton / Motorsport Images

Pneumatico della Ferrari SF1000

Pneumatico della Ferrari SF1000 <span class="copyright">Mark Sutton / Motorsport Images</span>
Pneumatico della Ferrari SF1000 Mark Sutton / Motorsport Images

Mark Sutton / Motorsport Images

Volante della Ferrari SF1000

Volante della Ferrari SF1000 <span class="copyright">Mark Sutton / Motorsport Images</span>
Volante della Ferrari SF1000 Mark Sutton / Motorsport Images

Mark Sutton / Motorsport Images

Ferrari SF1000, dettaglio dell'ala posteriore

Ferrari SF1000, dettaglio dell'ala posteriore <span class="copyright">Mark Sutton / Motorsport Images</span>
Ferrari SF1000, dettaglio dell'ala posteriore Mark Sutton / Motorsport Images

Mark Sutton / Motorsport Images

Dettaglio tecnico della Ferrari SF1000

Dettaglio tecnico della Ferrari SF1000 <span class="copyright">Mark Sutton / Motorsport Images</span>
Dettaglio tecnico della Ferrari SF1000 Mark Sutton / Motorsport Images

Mark Sutton / Motorsport Images

Potrebbe interessarti anche...