Ferrero può vendere la Sampdoria: le possibili tempistiche e i dettagli

·1 minuto per la lettura

Massimo Ferrero, presidente della Sampdoria, vorrebbe proseguire la sua esperienza alla guida del club doriano, continuando a garantirsi stipendio, benefit e visibilità connesse, ma tutto questo si scontra con i concordati per le sue aziende.

Stando a quanto riferito da Il Secolo XIX infatti, la Sampdoria è stata inserita all’interno di un trust, creato appositamente come supporto della procedura di concordato che coinvolge Eleven Finance e Farvem. E dunque il club sampdoriano potrebbe molto presto passare di mano. Ma con quali tempistiche?

Massimo Ferrero | Getty Images/Getty Images
Massimo Ferrero | Getty Images/Getty Images

La decisione toccherà ai creditori, che sono ancora in attesa della convocazione. Dopo il parere positivo dei giudici delegati del Tribunale Fallimentare di Roma infatti, bisognerà passare all'approvazione del piano da parte dei creditori, con una prima data che potrebbe essere fissata dopo il mese di agosto. A quel punto, l’omologa andrebbe attorno alla fine di dicembre. Se tutto dovesse andare per il verso giusto si potrebbe arrivare a una cessione della Sampdoria per l'inizio del 2022, nei primi mesi, dunque tra gennaio e febbraio. Questo naturalmente a fronte dell'esistenza di eventuali soggetti interessati all'acquisto che sin qui è ancora tutta da verificare.

Segui 90min su Telegram per rimanere aggiornato su tutte le ultime novità di Serie A.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli