Festeggiamenti Italia, Pregliasco: "Qualcuno in ospedale ci finirà"

·1 minuto per la lettura

"E' probabile che qualcuno in ospedale ci finirà". E' il pronostico del virologo Fabrizio Pregliasco, docente della Statale di Milano, sull'impatto che la 'variante azzurra', ovvero una temuta conseguenza dei festeggiamenti in tutte le piazze d'Italia per la vittoria agli Europei di calcio della Nazionale, potrà avere sulla pandemia di Covid.

"Con l'Inter c'era andata bene - ricorda Pregliasco all'Adnkronos Salute - ma eravamo in una situazione più limitata. Questa volta è stata una cosa davvero trasversale, che ha riguardato tutti da Rocca Cannuccia a New York, addirittura - sottolinea - Ho letto di italiani che hanno fatto festa su un aereo intercontinentale. Quindi è difficile dire quanti contagi in più avremo, è difficilmente quantificabile l'impatto, ma - avverte l'esperto - certamente una mano al virus gliel'abbiamo data".

Pregliasco suggerisce poi di "utilizzare il Green pass anche in relazione ai colori delle regioni". "Direi di organizzare alcuni parametri e dire adesso il Green pass serve per andare allo stadio o in palestra, poi in autunno anche per andare a prendere il giornale. Insomma, in funzione dell'andamento epidemiologico andare a crescere", afferma.

La parola chiave è 'modulazione'. "Il Green pass - dice il virologo all'Adnkronos Salute - è un elemento a mio avviso utile, perché visto che è un sistema costruito e organizzato, può essere sfruttato innanzitutto come elemento di orgoglio per aver fatto la vaccinazione e aver fatto qualcosa per proteggere noi stessi e gli altri. Poi per le tempistiche di attivazione vediamole anche a seconda delle condizioni".

Dunque una carta da giocare al posto delle chiusure in caso di impennata dei contagi? "Potrebbe essere l'elemento complementare - ritiene l'esperto - perché temo che qualche zona rossa stringente ci potrà essere comunque. E' chiaro che la variante Delta ci rovina un po' tutto".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli