Fieldoo stupisce ancora: ecco il calcolatore di compensi per gli allenamenti

Goal.com

Fieldoo, il social network del calcio in stile LinkedIn, si innova ancora e vara il calcolatore di compensi per gli allenamenti che i propri utenti devono sostenere per essere ingaggiati dai club calcistici. Questo strumento fornisce ai club valori precisi ed equi di compenso per gli allenamenti sostenuti dai giocatori in vista di un loro futuro tesseramento.

In due anni e mezzo dalla sua nascita, senza pubblicità, Fieldo ha raggiunto i 200 mila utenti fra calciatori, agenti e club. Nell'ultima finestra invernale del calciomercato, centinaia di utenti hanno ricevuto offerte di contratto professionali, per un totale conplessivo di 15 milioni e 900 mila euro.

Fieldoo ha lavorato con club quali Girona, Getafe, Chesterfield Zeljeznicar e ha consentito centinaia di trasferimenti dallaPrima Divisione austriaca, croata e svizzera alla Quinta Divisione brasiliana.

LEGGI DI PIU': Fieldoo, Pascual al Girona Fieldoo lancia il 'Minguella Challenge'

Nonostante il social network del calcio stia iniziando a raggiungere sempre un numero crescente di utenti dall'Italia, non mancano già i volti noti, fra i calciatori militanti in club italiani, che lo utilizzano. Su tutti il centrocampista della Roma Miralem Pjanic, l'ala del Chievo Valter Birsa e il centrocampista dell'Atalanta Jasmine Kurtic.

"La nostra soddisfazione più grande - ha dichiarato in esclusiva a Goal il CEO di Fieldoo, Klemen Hosta - è sempre quella di vedere gli utenti che condividono le loro storie di successo avute grazie a Fieldoo. Naturalmente fa molto piacere a tutti quando un giocatore firma per un club conosciuto o ottiene un provino per una società di un Paese che vanta un'importante tradizione calcistica. Se aiutiamo un giocatore senza squadra a trovarne una nella Terza Serie Portoghese oppure un giocatore dilettante a trovare un grande club sul calciomercato per me è lo stesso. In entrambi i casi aiutiamo un ragazzo a realizzare il suo sogno".

"Fieldoo cresce di giorno in giorno - ha proseguito - ma vogliamo ancora di più. Stiamo preparando novità importanti per aiutare e semplificare le cose ai nostri utenti: giocatori, agenti e club. Il nostro obiettivo nella prossima finestra di calciomercato è quella di radicarci ancora di più in Europa, dal Regno Unito, la Spagna e l'Italia, fino alla Seconda o Terza Serie austriaca".

Nonostante il grande successo, non sono mancate le difficoltà in questi due anni e mezzo di vita. "La sfida più grande - ha rivelato Klemen Hosta - è conquistare la fiducia del calciatore. Fieldoo è una piattaforma completamente trasparente, ma la realtà è che l'industria del calcio non è molto trasparente. Ci sono un sacco di zone d'ombra, persone che promettono cose diverse ai giocatori salvo poi non mantenere mai le promesse, per usare un eufemismo. Questo ha fatto sì che ormai nel settore nessuno si fida di nessuno, e molti giocatori si sono convinti che non sia nemmeno possibile ottenere una mano d'aiuto in modo onesto".

"Convincere i giocatori a fidarsi di noi, che siamo qui per facilitare il loro lavoro, è generalmente la sfida più grande per noi - ha aggiunto il CEO di Fieldoo - Comunque ci stiamo muovendo nella direzione giusta, e i 200 mila utenti che abbiamo raggiunto lo dimostrano". 

Per il futuro le ambizioni non mancano in casa Fieldoo: "Vogliamo creare una piattaforma di calciomercato trasparente, - ha affermato ai microfoni di Goal Klemen Hosta - in cui ogni giocatore abbia la sua occasione, che può essere un contratto, un provino o semplicemente un contatto con un agente, e dove dall'altra parte i club paghino un prezzo equo per ogni calciatore, il che significa che ogni società otterrebbe la migliore qualità al prezzo ottimale. Non mi aspetto una trattativa per Messi attraverso Fieldoo, ma mi aspetto che il nuovo Messi sia scoperto attraverso Fieldoo e abbia la sua opportunità nel mondo del calcio".

 

Potrebbe interessarti anche...