FIFA, Busacca tranquillizza le giacchette nere: "La VAR non sostituirà l'arbitro"

L'ex arbitro Busacca ha spiegato che la tecnologia sperimentata dalla FIFA, come la VAR, non potrà sostituire il fattore umano nella direzione di gara

La FIFA, dopo l'adozione della 'goal line technology' per finalmente evitare i famigerati 'goal fantasma', prosegue nella sperimentazione della VAR, la cosiddetta 'moviola in campo', sistema volto ad aiutare il direttore di gara nel chiarire alcune particolari situazioni di gioco grazie ad un 'assistant referee' che visiona le immagini video dell'episodio.

La VAR farà il suo debutto ufficiale in un campionato a partire da venerdì, adottata dalla A-League, il massimo campionato australiano. Nonostante tutti gli aiuti tecnologici, comunque, al centro dell'arbitraggio rimarrà il fattore umano, l'arbitro, di questo ne è certo Massimo Busacca. "Chi pensa che la tecnologia possa un giorno sostituire l'essere umano, sbaglia di grosso", ha affermato l'ex fischietto svizzero, come riferisce 'Repubblica'.

L'ex arbitro internazionale, oggi responsabile per gli arbitri della FIFA, è da lunedì scorso a Coverciano per un seminario che interessa 53 arbitri provenienti da tutto il mondo. "Stiamo lavorando anche per capire come usufruire in futuro della tecnologia che avremo a disposizione - ha proseguito Busacca - Siamo qui per dire agli arbitri che dovranno sempre avere una chiave di lettura della partita e dovranno essere al momento giusto nel posto giusto, in modo da prendere una decisione e far sì che chi è fuori intervenga il meno possibile".

La VAR non potrà essere utilizzata per tutti gli episodi dubbi, ma solo in particolari situazioni... "Vogliamo intervenire nei 'clear mistakes', non per tutte le decisioni - ha spiegato ancora Busacca - Non ci sarà comunque pressione da parte dei giocatori nel chiedere agli arbitri di utilizzare la VAR, anzi chi lo farà potrà andare incontro anche ad ammonizioni. Dobbiamo convincere gli arbitri che la tecnologia è importante ma non li sostituirà, gli servirà di supporto. Sarà sempre una persona umana, davanti a un video e che sarà istruita, a fare delle valutazioni e interverrà solo se l'arbitro incorrerà in un errore chiaro".

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità