Finale di Coppa Italia tra Juve e Atalanta: possibile ok a oltre 2.000 tifosi

Antonio Parrotto
·1 minuto per la lettura

La finale di Coppa Italia tra Juventus e Atalanta in programma al Mapei Stadium di Reggio Emilia il prossimo 19 maggio potrebbe diventare una sorta di prova generale per l'Europeo a Roma, con lo Stadio Olimpico che riaprirà i battenti al pubblico.

Il Dipartimento dello Sport e la sottosegretaria Vezzali non hanno mai smesso di lavorare sul versante riapertura degli stadi. La Federcalcio ha presentato formalmente la richiesta di riapertura degli impianti e si va verso l’ok.

Cristian Romero e Federico Chiesa | Valerio Pennicino/Getty Images
Cristian Romero e Federico Chiesa | Valerio Pennicino/Getty Images

C'è infatti una piccola eccezione prevista. Il decreto sulle riaperture prevede il ritorno in zona gialla di un massimo di 1000 persone negli impianti all’aperto e 500 al chiuso (o del 25% della capienza nelle strutture più piccole) soltanto dal 1° giugno. Ma al comma 3 dell’articolo 6 si legge che "in relazione a specifici eventi o competizioni può essere stabilita, di concerto con il ministro della Salute, una data diversa". Si lavora dunque per la riapertura del Mapei Stadium in vista della finale. La Figc ha infatti chiesto di raggiungere il 20% della capienza, quindi circa 4.700 posti occupati dei 23.700 del Mapei, stadio del Sassuolo, ma si potrebbe arrivare a un compromesso con il 10% della capienza, quindi circa 2.300 spettatori.

Segui 90min su Instagram.