Finale Euro 2020, tifoso inglese si fa un tatuaggio con la coppa ma poi vince l’Italia

·1 minuto per la lettura
tifoso inglese tatuaggio coppa
tifoso inglese tatuaggio coppa

Qualche giorno prima che si disputasse la finale di Euro2020 un tifoso inglese si era fatto un tatuaggio raffigurante la coppa vinta dalla sua nazionale con la scritta “It’s coming home“, il motto britannico urlato, cantato e affermato per giorni dai supporters dell’Inghilterra: cosa farà ora che a vincere gli Europei è stata l’Italia?

Tifoso inglese, tatuaggio con la coppa

Era convinto della vittoria e come lui decine di altri supporters britannici che, dopo la vittoria della semifinale contro la Danimarca, non avevano dubbi sul fatto che l’Inghilterra avrebbe trionfato a Wembley. E invece, dopo un goal segnato al secondo minuto e il successivo pareggio da parte dell’Italia, a risultare vittoriosa nello stadio londinese è stata la nazionale azzurra.

Il ragazzo in questione si chiama Lewis Holden e aveva scommesso con un amico che si sarebbero fatti dei tatuaggi uguali se l’Inghilterra fosse arrivata in finale. Così ha deciso di tatuarsi sul polpaccio la coppa con la scritta “Euro 2020” e lo slogan dell’Inghilterra “It’s coming home“. “Non sarà un problema, ne sono fiducioso. Lunedì tutti faranno la fila per questo tatuaggio“, aveva affermato manifestando sicurezza circa la vittoria della sua squadra e il ritorno a casa del calcio.

Tifoso inglese, tatuaggio con la coppa: cosa farà Lewis?

E invece domenica sera ha dovuto fare i conti con la delusione dopo che gli azzurri hanno battuto gli inglesi ai rigori. Resta ora da chiedersi cosa farà Lewis con il tatuaggio, che in breve tempo ha già fatto il giro del web. Sui social c’è chi ipotizza possa farlo rimuovere o attendere il prossimo Europeo per cambiare l’anno. Altri ironizzano sul fatto che possa modificare la parola “home” con “Rome”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli