Fiorentina, allarme Bernardeschi: "Ho un infortunio raro alla caviglia"

Out anche a Bologna, Federico Bernardeschi confessa: "Ho un edema osseo alla caviglia che richiede tempo. Mi spiace non essere andato in Nazionale".

Niente da fare: Federico Bernardeschi non ci sarà nemmeno a Bologna. Colpa di quel dolore alla caviglia sinistra che continua a non dare tregua al talento della Fiorentina, già costretto a rinunciare alla convocazione in Nazionale per le gare contro Albania e Olanda.

"Nel corso della prossima settimana verrà eseguito una nuova valutazione per verificare la riduzione della sintomatologia nei gesti sport specifici, possibili ad oggi solo con terapia infiltrativa locale". Questo il comunicato emesso ieri dalla Fiorentina, che in pratica ha dunque confermato l'indisponibilità del proprio gioiello anche per il derby dell'Appennino. Una bella botta.

Dei suoi guai fisici ha poi parlato anche lo stesso Bernardeschi, intervenuto su 'Deejay Football Club', programma di 'Radio Deejay'. E sono parole non esattamente confortanti per tutti coloro che vorrebbero rivedere presto in campo il trequartista carrarese.

"Sto provando a recuperare il prima possibile, vorrei essere in campo in queste ultime partite - ha detto - Purtroppo il mio infortunio è abbastanza raro: è un edema osseo all'interno della caviglia che necessita di tempo. Per questo ho saltato anche la Nazionale. Mi spiace aver abbandonato il ritiro, anche se sono felice di far parte di questa generazione di giovani".

L'ultima partita disputata da Bernardeschi risale ormai al 12 marzo: 80 minuti in campo contro il Cagliari, poi battuto da un guizzo di Kalinic negli ultimi secondi, poi stop. Niente campionato, niente Italia. La speranza della Fiorentina è di recuperarlo il prima possibile in vista del rush finale.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità