Fiorentina ancora sconfitta, Montella: "Grande gara, ma il calcio è questo"

Il tecnico della Fiorentina, Vincenzo Montella, commenta la sconfitta patita con il Lecce: “Complimenti ai ragazzi, non ci stava nemmeno il pari".
Il tecnico della Fiorentina, Vincenzo Montella, commenta la sconfitta patita con il Lecce: “Complimenti ai ragazzi, non ci stava nemmeno il pari".

Terza sconfitta consecutiva in campionato per una Fiorentina sempre più in crisi di risultati. La compagine gigliata, dopo essere stata travolta a Cagliari e dopo essere stata superata dal Verona, cade anche in casa contro un Lecce che non trovava la vittoria in campionato da circa due mesi.

Vincenzo Montella, intervistato ai microfoni di DAZN dopo il triplice fischio finale, ha commentato il momento che sta vivendo la sua squadra.

“Quando una squadra neopromossa vince in trasferta merita i complimenti, ma io credo che la Fiorentina abbia fatto una grande gara dal punto di vista temperamentale. Abbiamo vinto il 57% dei duelli, abbiamo avuto più possesso palla, abbiamo tirato 19 volte contro le 6 loro, siamo stati vivi, abbiamo creato, forse l’unico problema è che non abbiamo sbloccato nei primi 20’-25’ la gara. Dopo la rete subita c’è stato un po’ di smarrimento, ma abbiamo dato tutto fino alla fine e per questo faccio i complimenti ai ragazzi. Certo mi aspettavo la vittoria, ma il calcio è questo e va accettato”.

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Oltre alla pesante sconfitta subita, la Fiorentina si ritrova a fare i conti con l’infortunio occorso a Ribery.

“Non so come sta, ha subito una fortissima contusione. Vedremo, ma tutti hanno fatto del loro meglio, l’atteggiamento e la voglia di vincere ci sono sempre state. Ringrazio i giocatori, oggi non ci stava nemmeno il pareggio, ma il calcio è questo”.

La Fiorentina è chiamata a riprendersi dopo un periodo durissimo.

“Abbiamo dato tutto. Certo potevamo essere più cattivi in area, capire alcuni momenti della partita nei quali dovevamo essere più dentro l’area perché arrivavamo tanto al cross, poi per ritrovare la fiducia bisogna vincere. Sono convinto che con questo atteggiamento presto la vittoria arriverà”.

Montella nella fase finale del match si è giocato anche la carta Pedro.

“Arrivavamo tanto al cross, abbiamo messo Pedro che veniva a giocare incontro. Siamo entrati tante volte in area, Vlahovic è stato per tre volte davanti al portiere. Ribery non entra sempre in area, gli altri sì”.

La Fiorentina all’uscita dal campo è stata travolta dai fischi.

“E’ una sconfitta che pesa. Altre volte potevamo prendercela con noi stessi, questa volta no. Il calcio è questo e i fischi vanno accettati”.

 

Potrebbe interessarti anche...