Fiorentina, Babacar chiede spazio: "Non è facile non giocare..."

Il Palermo ospita la Fiorentina in un match decisivo per la sua permanenza in A. Lo Faso o Trajkovski per i siciliani, nuova chance per Babacar.

In questa stagione è partito titolare soltanto in 13 occasioni: 8 in campionato e 5 in Europa League. Logico che Khouma Babacar chieda più spazio: l'attaccante della Fiorentina, protagonista (assieme proprio al rivale di ruolo Kalinic) di una sessione di autografi con i tifosi, non nasconde le sue ambizioni, personali e di gruppo.

"Non è facile non giocare ma se la squadra vince siamo tutti contenti. Ho tanta voglia di stare in questa Fiorentina dei giovani", assicura Babacar ai microfoni dei cronisti presenti al 'Fiorentina Store' di Piazza Duomo.

Per l'Europa League, secondo il senegalese, non è ancora detta l'ultima parola: "Stiamo lavorando duro per tornarci. Dobbiamo continuare su questa strada, come abbiamo fatto nell'ultima partita (contro il Cagliari, battuto 1-0, ndr), e i risultati arriveranno".

Da qualche tempo, però, la tifoseria ha voltato le spalle alla squadra: "I tifosi sono sempre stati dalla nostra parte. Ora è un momento così, è normale che siano arrabbiati - ammette Babacar - Dobbiamo cercare di ritrovare l'unità, noi non possiamo fare a meno di loro e viceversa".

Da collega, Babacar esprime la propria felicità per la convocazione di Chiesa nell'Under 21 azzurra: "Non sono sorpreso, è un giocatore fondamentale e può ancora migliorare. Potrebbe giocare tranquillamente anche nella Nazionale maggiore, ha qualità, velocità e forza".

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità