Fiorentina, gli insulti dei tifosi a Vlahovic alzano le quotazioni di un ex conoscenza di Serie A

Omar Abo Arab
·1 minuto per la lettura

Non è certamente un momento memorabile per Dusan Vlahovic, quasi passato dalle stelle alle stalle nel giro di pochi mesi. Il giovane attaccante serbo, infatti, è salito sul banco degli imputati nell'incredibile sconfitta della Fiorentina in casa dell'Inter: prima ha clamorosamente fallito il gol del 4-2 che avrebbe chiuso la gara, poi ha perso la marcatura su D'Ambrosio che ha realizzato la rete che ha regalato la vittoria all'Inter.

I tifosi viola, su Instagram, lo hanno subissato di insulti, tanto che Vlahovic ha cancellato tutti i suoi post. E ieri mattina Commisso, Barone e Pradè, tutto il centro di comando della Fiorentina, hanno ribadito al calciatore stima e vicinanza, considerando giustamente inaccettabile la mole di insulti ricevuta. Ma il club viola, nonostante questo, continua a riflettere sul suo futuro in vista degli ultimi giorni di mercato che possono diventare davvero clamorosi in caso di cessione Chiesa.

Ecco perchè la Fiorentina ragiona: tenere Vlahovic o mandarlo in prestito per acquisire continuità? Al momento la prima opzione è in vantaggio, ma per i viola sta risalendo la seconda. Pradè non smette di seguire Piatek, e continua a sognare Milik (che però non ha mai aperto al trasferimento)

Segui 90min su Facebook, Instagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo della Serie A.