Fiorentina-Juventus: Matuidi, Caceres e Vlahovic dal 1'

Goal.com
La Juventus, secondo 'La Gazzetta dello Sport', contiene una perdita di circa 40 milioni grazie ad un fatturato che è pronto a toccare mezzo miliardo.
La Juventus, secondo 'La Gazzetta dello Sport', contiene una perdita di circa 40 milioni grazie ad un fatturato che è pronto a toccare mezzo miliardo.

Torna la Serie A e torna con un anticipo scoppiettante di sabato: la Juventus fa visita alla Fiorentina, allo stadio Artemio Franchi di Firenze, per una sfida che da sempre regala grande spettacolo e rivalità. Oggi l'obiettivo di Sarri sarà quello di mettere pressione a Conte e Ancelotti, che giocheranno dopo di lui.

Dopo due vittorie consecutive, la Vecchia Signora vuole la terza, prima di cominciare a pensare anche alla Champions League, con la sfida alle porte contro l'Atletico Madrid. Dall'altra parte, invece, c'è una Fiorentina che deve cominciare a muovere la classifica, dopo un avvio da incubo di Serie A.

Maurizio Sarri, come vi abbiamo raccontato in questi giorni, ha avuto soltanto un dubbio di formazione: il ballottaggio era tra Matuidi e Rabiot. Al netto di sorprese, sarà il primo a scendere in campo ancora da titolare, come già fatto nelle prime due giornate.

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Per il resto, c'è un solo cambio forzato rispetto alle ultime due uscite: visto lo stop di De Sciglio, sarà Danilo a prendersi la fascia destra. Il brasiliano non avrà un compito semplice: dovrà affrontare su quella stessa fascia Franck Ribéry, alla prima partita da titolare con la Fiorentina.

In difesa, dopo due partite con l'Olanda, giocherà titolare ancora Matthijs de Ligt al fianco di Leonardo Bonucci. In attacco, invece, Sarri non ci pensa nemmeno a toccare il tridente che tanto bene ha fatto fino ad ora: Cristiano Ronaldo, Higuain e Douglas Costa.

Vincenzo Montella continua invece a cambiare qualcosa, in attesa di trovare la giusta quadratura. Sulla fascia sinistra difensiva, visto la strepitosa forma di Douglas Costa, Caceres sembra spuntarla nel ballottaggio con Dalbert: l'ex Juventus è sicuramente più attento alla fase difensiva.

A centrocampo fiducia ancora al giovane Castrovilli, mentre in attacco Vlahovic vince il ballottaggio a sorpresa con Boateng. Chiesa e Ribéry completeranno il pacchetto.

FIORENTINA (4-3-3): Dragowski; Lirola, Pezzella, Milenkovic, Caceres; Pulgar, Badelj, Castrovilli; Chiesa, Vlahovic, Ribéry.

JUVENTUS (4-3-3): Szczesny; Danilo, De Ligt, Bonucci, Alex Sandro; Khedira, Pjanic, Matuidi; Douglas Costa, Higuain, Cristiano Ronaldo.

Potrebbe interessarti anche...