Fiorentina, Milinkovic Savic è la scelta low cost tra i pali: si lavora a uno scambio col Torino

In questo articolo:
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

Nelle ultime settimane l’asse Firenze-Torino è diventata quasi incandescente. La necessità della Fiorentina di trovare un portiere da affiancare nella prossima stagione a Terracciano ha portato i viola a trattare da vicino il portiere granata Vanja Milinkovic Savic, fratello minore di Sergej della Lazio: i suoi 2,01 m di altezza, sommati ad un discreta tecnica con il pallone tra i piedi, hanno messo il serbo in cima alla lista dei desideri. Senza dimenticare l’aspetto economico che ha costretto i viola a mollare altri profili, Vicario e Meret su tutti. Secondo trasfermarkt il valore del cartellino del portiere classe ’97, attorno ai 2,5 milioni, rientra nei parametri del club e permetterebbe alla Fiorentina di investire maggior capitale in operazioni in altri reparti. Dopo un irrigidimento da parte della dirigenza granata, indispettita dallo scatto gigliato per arrivare a Mandragora, nelle ultime ore si è fatta avanti una ipotesi di scambio. Il Toro avrebbe infatti chiesto alla Fiorentina Bartlomiej Dragowski, ormai in partenza da Firenze. Il polacco, che non rientra nei piani di Vincenzo Italiano è, dopo alcune primordiali avance dalla Premier League, da qualche settimana alla ricerca di una sistemazione per la prossima stagione. Nelle ultime settimane c’è stato un forte interessamento da parte dell’Espanyol che però non ha fruttato i frutti sperati: nonostante l’ok del giocatore, gli spagnoli non sono riusciti a trovare l’accordo con la Fiorentina. IL NUOVO SCENARIO – Fino a poche ore fa per il Torino sembrava tutto fatto per Gabriel del Lecce, incoronato da Ivan Juric come nuovo numero 1 granata. La trattativa che porterebbe il brasiliano a parametro zero a Torino si è però arenata, tanto che il direttore sportivo Vagnati avrebbe virato bruscamente sul numero 69 viola. Se la Fiorentina oltre a Milinkovic-Savic sta comunque valutando altri profili, Gollini su tutti, il futuro di Dragowski potrebbe essere ancora in Serie A. Da un momento all’altro, entro i prossimi quindici giorni, potrebbe quindi partire il valzer dei portieri con Fiorentina e Torino pronte a stupire tutti.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli