Fiorentina, Montella: "Chiesa non sta benissimo, lo abbiamo gestito"

Vincenzo Montella lancia un piccolo allarme su Federico Chiesa: "Quando starà bene anche di testa e starà bene fisicamente, giocherà".
Vincenzo Montella lancia un piccolo allarme su Federico Chiesa: "Quando starà bene anche di testa e starà bene fisicamente, giocherà".

A 24 ore dalla sfida col Verona, le domande in casa Fiorentina si sprecano. Chi giocherà? Con quale modulo scenderà in campo la formazione viola? Sarà 3-5-2 o 4-3-3? Domande a cui Vincenzo Montella, privo in mezzo al campo di Castrovilli e Pulgar, non ha ancora una risposta, come confermato in conferenza stampa.


"Ho qualche soluzione, qualche dubbio me lo sono portato fino a oggi perché ci sono giocatori non abituati a giocare tutti i 90 minuti. Cristoforo ha esperienza però ha giocato pochissimo, Zurkowski ha qualità così come Eysseric. E poi ci può essere la soluzione Ghezzal mezzala, che abbiamo provato. Domani vedremo".

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Al Bentegodi tornerà Franck Ribery dopo le tre giornate di squalifica. Il francese, smaltito l'attacco influenzale degli scorsi giorni, è pronto a far coppia con Chiesa. O ci sarà anche Vlahovic dal 1'?

"La squadra può giocare con i tre attaccanti, dipende dall'interpretazione del match. È una soluzione che si può provare, in alcune partite lo abbiamo fatto anche se per poco. Se rimaniamo concentrati si può fare".

Un modulo da cui dipenderà la posizione in campo di Federico Chiesa. Il quale, come rivelato da Montella, è tornato leggermente acciaccato dagli impegni con la Nazionale.

"Per me è più esterno, ma può giocare da attaccante. Per giocare esterno in un 3-5-2 deve migliorare. Ora non sta benissimo, ve lo anticipo. Oggi lo abbiamo gestito. Però da lui ci aspettiamo tanto, avrà voglia di segnare anche domani".

Potrebbe interessarti anche...