Fiorentina, nervi tesi: Sottil litiga con la panchina al momento del cambio

La Fiorentina resta in 10 e Montella sostituisce Riccardo Sottil, che non la prende bene e litiga con il vice Russo: "Ha chiesto scusa, è perdonato".
La Fiorentina resta in 10 e Montella sostituisce Riccardo Sottil, che non la prende bene e litiga con il vice Russo: "Ha chiesto scusa, è perdonato".

La Fiorentina vince contro il Cittadella nel quarto turno di Coppa Italia e approda agli ottavi di finale, dove affronterà l'Atalanta: decisiva la doppietta di Benassi per la squadra viola, costretta a giocare in inferiorità numerica per gran parte del match.


Proprio dopo l'espulsione di Venuti Montella è stato costretto a operare un cambio: la scelta del tecnico è ricaduta su Sottil, che ha lasciato il campo visibilmente contrariato. Il giovane talento ha espresso tutto il suo malumore con il vice Russo e il preparatore Irrera: un acceso botta e risposta prima di sedersi in panchina.

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

A fine gara lo stesso Montella ha minimizzato l'episodio ai microfoni di 'Rai Sport':

"Ha avuto una reazione, ha chiesto scusa, è perdonato. Ha voluto emulare Ribery quando è stato sostituito l'altra volta, gli auguro di emulare la stessa carriera. Sono ragazzi, vanno perdonati. Se dovesse risuccedere sarebbe grave, forse ce l'aveva con se stesso perché voleva giocare e non lo faceva da tanto, coi giovani ci vuole pazienza".

A far eco all'Aeroplanino, infine, ecco le parole del presidente viola Rocco Commisso.

"Mi dispiace per Sottil: ho parlato con lui, è un bravissimo ragazzo e stava giocando bene. La sua reazione? È tutto ok, ha parlato con il mister".

Potrebbe interessarti anche...