Fiorentina, ora è ufficiale: esonerato Montella

Vincenzo Montella è stto sollevato dall'incarico di allenatore della Fiorentina. Decisivo l'1-4 con la Roma. Iachini in pole per la sua sostituzione.
Vincenzo Montella è stto sollevato dall'incarico di allenatore della Fiorentina. Decisivo l'1-4 con la Roma. Iachini in pole per la sua sostituzione.

La sconfitta per 1-4 contro la Roma in casa è stata fatale per Vincenzo Montella. La Fiorentina ha ufficializzato questa mattina la decisione di esonerare l'allenatore, con la squadra al 14° posto in classifica a soli 17 punti dopo 16 giornate.


"ACF Fiorentina comunica di aver sollevato Vincenzo Montella dall’incarico di allenatore della Prima squadra. La decisione del Club arriva al termine di una lunga e attenta analisi delle prestazioni e dei risultati ottenuti dalla squadra. L’obiettivo di dare un’immediata svolta positiva alla stagione in corso e la necessità di scendere in campo con serenità e grinta indispensabili per le partite future, hanno spinto Proprietà e Dirigenza alla decisione di revocare l’incarico all’attuale allenatore. La Fiorentina ringrazia Vincenzo Montella ed il suo staff per l’impegno e la serietà profusi in questi mesi e gli augura i migliori successi professionali per il prosieguo della sua carriera. Il Club viola comunicherà, nei prossimi giorni, il nome del nuovo allenatore della Prima Squadra".

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Montella chiude la sua seconda esperienza in Viola, dove era già stato tra il 2012 e il 2015, con soltanto 5 vittorie in 26 partite, soltanto 3 delle quali arrivate in campionato. Era arrrivato nello scorso aprile per rimpiazzare Stefano Pioli.

Quest'anno le cose non sono andate meglio e ieri, dopo la partita, una riunione tra il direttore sportivo Daniele Pradé e il bracco destro di Commisso Joe Barone ha sancito di fatto l'addio.

Ora inizia la caccia al sostituto, con un nome che secondo 'Sky Sport' sembra più forte di altri: quello di Giuseppe Iachini, che a Firenze ha un passato da giocatore. Altri nomi sono quelli di Di Biagio e Prandelli, nessun margine invece per Spalletti, ancora sotto contratto con l'Inter.

Potrebbe interessarti anche...