Fiorentina, Pezzella capitano in bilico: rinnovo bloccato, il Milan ci pensa

Marco Demicheli
·2 minuto per la lettura

Al braccio porta la fascia di capitano della Fiorentina, quella che indossava Davide Astori. Di dubbi sul legame tra German Pezzella e Firenze non ce ne sono, un rapporto profondo e segnato anche dalla scomparsa di ​un grande amico, oltre che un compagno di reparto. Eppure il futuro del difensore argentino in viola è sempre più incerto, con un contratto in scadenza nel 2022 un accordo per rinnovarlo che, a oggi, sembra molto lontano.

RINNOVO IN STALLO - Nessun contatto negli ultimi tempi tra le parti, nonostante la promessa di inizio stagione, da parte del presidente Commisso, di blindare Pezzella e Milenkovic. Nelle prossime settimane l'agente del centrale dell'Albiceleste, Martin Guastadisegno, è atteso a Firenze per parlare del futuro del suo assistito. Che negli ultimi anni è stato seguito con interesse da diversi top club, anche della Serie A.

TRA MILAN E NAPOLI - Nell'estate 2020 il Milan era stata la squadra più vicina a Pezzella. Nelle prime gare della stagione, l'ex River Plate era rimasto seduto in panchina a guardare i compagni di squadra, proprio per via di una situazione da definire sul mercato. I rossoneri, a poche ore dalla chiusura della sessione, fecero un tentativo concreto coi viola, senza però riuscire a convincerli a privarsi di un altro leader, negli stessi momenti in cui Federico Chiesa si stava trasferendo alla Juventus. In vista del prossimo mercato, Pezzella può rappresentare un'occasione per Maldini e Massara: è stimato da Pioli, che lo conosce proprio dai tempi in cui sedeva sulla panchina viola, e può essere un ottimo nome per completare il reparto in caso di cessione di un altro difensore (Romagnoli su tutti). Il Milan ci pensa, così come Napoli e Roma, che la prossima estate cambieranno molto in difesa: Pezzella fa gola a tanti, la Fiorentina riflette sul proprio capitano in bilico.