Fiorentina, sorpresa Batistuta: le parole di Prandelli

·1 minuto per la lettura

Cesare Prandelli si presenta come nuovo allenatore della Fiorentina: "Qualche idea ce l'ho ma prima voglio confrontarmi coi giocatori. Kouame non penso sia una punta di riferimento ma penso possa essere una seconda punta di corsa. Amrabat? Bisogna capire che cosa si indica come regista: lui ha delle qualità straordinarie che possono supportare anche la difesa. Lui ha un motore molto forte". Su come approccerà la squadra: "Non ci deve essere esuberanza ma bisogna iniziare con i concetti basici e chiave: una volta fatto quelli, si può entrare nei dettagli. Non bisogna alzare troppo l'adrenalina: anche per molti giocatori quella di ieri è stata una giornata traumatica perché erano legati molto a Iachini". L'ingresso nello staff di Batistuta: "Bati lo sentirò dopo a causa del fuso: lui può essere un valore aggiunto per il carisma e carattere che può trasmettere. Ora non può essere affrontato questo argomento, vedremo in futuro". Ribery: "Non lo incontro orami da quella serata a Monaco in Champions, dove ci fu quel furto clamoroso... appena lo vedo gli dirò che è un mariuolo...".