I fischi, la doppietta e i gesti a De Laurentiis: la serata agrodolce di Higuain

Non è ancora finita la battaglia tra Gonzalo Higuain e Aurelio De Laurentiis, l'attaccante della Juventus pretende 2,5 milioni di euro dal Napoli.

Una serata di quelle che difficilmente Gonzalo Higuain scorderà: la semifinale tra Napoli e Juventus ha visto il Pipita ancora una volta grande protagonista in più frangenti. 

La serata del Pipita è iniziata con la pioggia di fischi ricevuta dal San Paolo all'ingresso in campo: fischi ai quali il giocatore ha risposto portandosi gli indici verso le orecchie, per poi puntare il dito della mano destra verso la tribuna. 

La 'vittima' era il presidente De Laurentiis, preso di mira ancora dopo la doppietta segnata in campo: nessuna esultanza ma l'indice rivolto al patron è sembrato fin troppo chiaro come a dire "è colpa tua". L'argentino era stato anche 'accolto' dal solito invasore degli stadi italiani, Falco, che dopo quattro minuti gli ha lanciato un cappellino.


Nel frattempo su 'Twitter' il fratello-agente ha lanciato un messaggio provocatorio al patron partenopeo: "Come mi piace vedere la faccia di Aurelio ogni volta che segna mio frate. Alla prossima pres, ahahah". Un braccio di ferro che continua anche in Tribunale, dove il Pipita chiede il riconoscimento di 600 mila euro relativi al contratto di immagine della stagione 2015-16.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità