Flamengo Campione del Sudamerica: Adriano in lacrime

Adriano è cresciuto nel Flamengo e non ha retto all'emozione dopo la conquista della Copa Libertadores contro il River Plate.
Adriano è cresciuto nel Flamengo e non ha retto all'emozione dopo la conquista della Copa Libertadores contro il River Plate.

Se c'è una squadra a cui Adriano è legato, beh quella è il Flamengo. Conosciuto maggiormente per gli anni passati all'Inter, in cui il brasiliano dimostrò di poter essere il migliore al mondo, senza però riuscirci, l'ex attaccante è cresciuto nel Flamengo, giocando per i rossoneri nel 2009/2010. Ora, è solamente uno dei tantissimi tifosi in delirio.


Come noto, infatti, il Flamengo di Gabigol è riuscito a conquistare la Copa Libertadores in Perù, ribaltando l'1-0 nei minuti finale grazie guarda caso alla doppietta di un altro ex interista come Gabriel Barbosa, autore di un'annata da fantascienza, culminata con la doppietta in finale e i quaranta goal in tasca.

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Su Instagram, dl termine della gara contro il River Plate, Adriano è scoppiato in lacrime, incredulo per il successo della squadra in cui ha esordito e che continua a tifare. Se Neymar ha esultato in maniera incredibile sui social, il connazionale si è emozionato come mai prima.

Nessun messaggio strappalacrime però allegato al video in cui Adriano mostra la sua fragilità post successo del Flamengo, solo tanto orgoglio.

Ritiratosi dopo aver provato l'esperienza del Miami United nel 2016, Adriano è divenuto ambassador nel settore digital di adidas in Brasile. Con il Flamengo, nel 2009, la sua miglior stagione: 19 reti, più di quante segnate con Parma e Inter nelle sue vecchie gloriose stagioni di Serie A.

Ora di glorioso c'è solo il Flamengo, e una Rio de Janeiro impazzita per il titolo della Libertadores 38 anni dopo l'ultima volta.

Potrebbe interessarti anche...