Florida: hacker tenta di avvelenare l'acqua di un'intera città

Primo Piano
·1 minuto per la lettura
(Getty Creative)
(Getty Creative)

Un hacker ha ottenuto l'accesso al sistema idrico della città di Oldsmar, in Florida, e ha cercato di avvelenare l’acqua pubblica con della soda caustica. Ad accorgersi del tentativo di sabotaggio, avvenuto venerdì scorso, un dipendente della società idrica che ha avvertito le autorità prima che il gesto dell’hacker potesse avere conseguenze drammatiche.

GUARDA ANCHE: Florida: arrestato hacker 17enne autore della truffa dei bitcoin

La soda caustica è utilizzata per controllare l'acidità dell’acqua, ma il suo uso in grandi quantità può causare danni alla salute. La sua ingestione può provocare danni alla bocca, alla gola e allo stomaco e portare a vomito, nausea e diarrea.

L’hacker è riuscito ad accedere da remoto al sistema di controllo di trattamento dell’acqua e ha aumentato la quantità della sostanza a un livello sufficiente ad avvelenare l’intera cittadina di Oldsmar.

Come si legge sul sito della Bbc, l’azione criminale è stata sventata dall’operatore dell’impianto che ha notato che il contenuto di idrossido di sodio era passato da 100 parti per milione a 11.100 ppm. L'operatore ha salvato la cittadina riportando il livello della sostanza alla normalità.

GUARDA ANCHE: Attacco hacker contro l'Ema, mentre si attende l'ok ai vaccini