Foda provoca: "L'Italia non perde da tempo? Prima o poi succederà"

·1 minuto per la lettura

L'Austria ha già centrato un grande risultato qualificandosi agli ottavi di finale di Euro 2020, mettendosi alle spalle la più quotata Ucraina, ma non ha intenzione di fermarsi. Neanche se l'avversario di sabato si chiama Italia.

La festa di Foda e dell'Austria dopo il passaggio del turno | DANIEL MIHAILESCU/Getty Images
La festa di Foda e dell'Austria dopo il passaggio del turno | DANIEL MIHAILESCU/Getty Images

E Franco Foda, Ct di una nazionale piena di calciatori che militano nella Bundesliga tedesca, ha parlato al quotidiano Kleine Zeitung in vista della sfida agli Azzurri di sabato 26 giugno a Wembley. E l'analisi di Foda comincia proprio dalla location: "Non ha senso giocare a Londra. La salute viene prima di tutto. Ma guardando le regole di ingresso, vista la variante del virus in Inghilterra, sarebbe una follia se i nostri tifosi non potessero esserci. Spero che la Uefa cambi qualcosa, altrimenti sarebbe un gran peccato. Sarebbe meraviglioso se i tifosi potessero venire dall’Austria e vivere con noi questo momento così speciale" le parole del Ct dell'Austria riportate da Calciomercato.com.

Il CT azzurro Mancini | Claudio Villa/Getty Images
Il CT azzurro Mancini | Claudio Villa/Getty Images

Poi è la volta dell'Italia a cui lancia il 'guanto' di sfida: "Inizialmente sembra una sfida irrisolvibile e impossibile per noi, perché loro non perdono da un’eternità. Ma prima o poi perderà anche la squadra di Mancini. Siamo comunque contentissimi di poter vivere questo momento”.

Segui 90min su Instagram.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli