Follia in Francia: la calciatrice del Psg e della nazionale Hamraoui aggredita a sprangate, arrestata la compagna Diallo

  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
·1 minuto per la lettura
In questo articolo:
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

​Episodio di violenza folle accaduto in Francia, nel calcio femminile. La campionessa del PSG Kheira Hamraoui infatti lo scorso 4 novembre aveva subito un'aggressione mentre tornava a casa, dopo una cena organizzata dal club, mentre era in compagnia della sua compagna di squadra Aminata Diallo: alcuni uomini dal volto coperto avevano fermato l'auto e trascinato la calciatrice fuori da essa, colpendola alle gambe con alcune spranghe.

ARRESTATA AMINATA DIALLO PER L'AGGRESSIONE - Ma quel che fa scalpore è ciò che è avvenuto nella giornata di oggi: il PSG ha comunicato che Aminata Diallo è stata presa in custodia questa mattina dalla Polizia regionale di Versailles, nell'ambito del procedimento aperto a seguito dell'aggressione avvenuta lo scorso giovedì, con l'accusa di essere la mandante, e ha condannato in maniera ferma l'accaduto. Secondo quanto riporta RMCSports, diverse altre compagne della Diallo avevano ricevuto minacce dalla stessa.

FUORI DALLA CHAMPIONS PER 'MOTIVI PERSONALI', SOSTITUITA DALL'AGGREDITRICE - -La Hamraoui, fuoriclasse del PSG e della Francia campione d'Europa, a 31 anni appena tornata dal Barcellona dopo la vittoria della Coppa dei Campioni, aveva saltato la sfida di Champions contro il Real Madrid, per "motivi personali", incredibilmente sostituita dalla 26enne compagna di squadra poi arrestata per l'aggressione, avvenuta dopo una cena organizzata dalla società al Bois de Boulogne.

RIVALITA' NEL PSG E NELLA FRANCIA - Il ruolo della Diallo, interrogata a proposito dell’aggressione, sarebbe primario, a causa delle rivalità proprio al Psg e alla Nazionale. Secondo L’Équipe, ad Hamraoui sono stati posti diversi punti di sutura sia agli arti inferiori sia alle mani, nell’ospedale più vicino al luogo dell’aggressione. Si attendono ulteriori aggiornamenti in merito.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli