Fonseca: "Io sono sempre sotto esame. Come a Torino? No, altro atteggiamento"

Antonio Parrotto
·2 minuto per la lettura

Sconfitta per la Roma in casa del Cagliari. Sardi vittoriosi per 3-2 e Paulo Fonseca, tecnico dei giallorossi, ha parlato ai microfoni di Sky Sport, commentando il match della Sardegna Arena, valevole per la 33esima giornata. Ecco le sue dichiarazioni.

Esultanza rossoblu | Enrico Locci/Getty Images
Esultanza rossoblu | Enrico Locci/Getty Images

E' mancato qualcosa a livello agonistico?

"Non penso sia stato qualcosa di atteggiamento. Con il Torino sì, oggi no. Abbiamo preso gol dopo 4 minuti, la squadra ha reagito bene, ha giocato con intensità, con un Cagliari più basso. Abbiamo fatto il pari, abbiamo cercato di essere più vicini all'area avversaria e nel secondo tempo abbiamo preso gol su un errore nostro e questo ha reso le cose più difficili. La squadra oggi ha dimostrato un altro atteggiamento rispetto a Torino".

Smalling?

"Ha fatto una buonissima partita. La squadra si è sentita sicura con lui. Era importante farlo giocare per 60 minuti oggi. E' stato un rientro positivo per avere la possibilità di farlo giocare in Europa League. E' stato importante farlo rientrare oggi, lui come Spinazzola".

Chi giocherà tra Smalling o Cristante a destra contro lo United?

"Uno dei due potrebbe giocarci, vediamo. Cristante ha giocato sempre in mezzo, Smalling gioca sempre in mezzo, e uno giocherà a destra e uno al centro".

Paulo Fonseca | Enrico Locci/Getty Images
Paulo Fonseca | Enrico Locci/Getty Images

Come vive il fatto di dover essere sempre sotto esame?

"Io sono stato sempre sotto esame. Devo sempre concentrarmi sul mio lavoro. Ora è molto importante la semifinale con il Manchester United e devo stare concentrato solo sul mio lavoro e sulla gara con lo United, che è troppo importante per noi".

Che tipo di partita farete a Manchester?

"Sono molto forti in contropiede ma la prima cosa che dobbiamo pensare è che se andiamo a Manchester solo per difendere tutto diventa difficile. Sarà importante avere la palla, non lasciare spazio per la costruzione a loro, difendendo bene in ogni zona, ma se pensiamo di andare lì solo per difendere è difficile".

Segui 90min su Facebook per restare aggiornato sulle ultime news sulla Serie A.