Fonseca: "Shakthar? Come tornare a casa, ma la Roma vuole vincere"

Omar Abo Arab
·2 minuto per la lettura

Giornata di vigilia per la Roma, chiamata a difendere in Ucraina la vittoria 3-0 dell'Olimpico contro lo Shakhtar Donetsk nell'andata degli ottavi di finale di Europa League. Paulo Fonseca, tecnico giallorosso, ha presentato così la gara in conferenza stampa.

L'esultanza di Pellegrini dopo il gol all'andata | Paolo Bruno/Getty Images
L'esultanza di Pellegrini dopo il gol all'andata | Paolo Bruno/Getty Images

Sulla partita.
"Quello che è importante è fare gol, gli attaccanti stanno lavorando bene e il gol verrà. Non sono preoccupato” le parole di Fonseca riportate da Vocegiallorossa.it.

Prima di andare via dallo Shakhtar le hanno regalato un quadro, ha voglia di conoscere la persona che ha fatto questo quadro?
"Il quadro è a casa mia qui a Kiev."

Paulo Fonseca e Luis Castro | FILIPPO MONTEFORTE/Getty Images
Paulo Fonseca e Luis Castro | FILIPPO MONTEFORTE/Getty Images

Nella conferenza precedente Castro ha detto che siete amici . Per lei è una partita qualsiasi?
"Domani saremo avversari. Siamo amici ma domani durante 90 minuti non conterà l'amicizia".

Come imposterete la partita domani?
"Vogliamo vincere. Non possiamo dire di essere più attenti alla difesa o all’attacco. Sarà importante difendere bene ma anche fare gol. Se facciamo gol sarà più dura per lo Shakhtar. Non veniamo qui solo per difenderci".

Si può dire che per lei è come tornare a casa giocando a Kiev?
"A Roma abbiamo fatto un buon risultato ma conosciamo la loro qualità. Conosco la mentalità dei miei giocatori e vogliono ripartire. Dovremo essere concentrati, servirà una grande partita. Mia moglie e mio figlio sono ucraini, ho un legame forte con questa nazione. Sarà come tornare a casa".

Sua moglie è molto tifosa dello Shakhtar. Era perplessa dopo la gara d'andata e cosa le ha detto?
"Katia è una tifosa dello Shakhtar, ma quando io sono arrivato a casa lei era molto contenta, abbiamo parlato e voleva che vincessimo. Quando possiamo guardiamo insieme le partite dello Shakhtar, ora sia io che lei vogliamo che la Roma vinca".

Taison e Karsdorp nella gara di andata | Paolo Bruno/Getty Images
Taison e Karsdorp nella gara di andata | Paolo Bruno/Getty Images

Si è parlato di un interesse della Roma per Yaremchuk.
"Non è vero, io conosco il giocatore che è bravissimo, ma non c'è stato un interessamento. Io penso che se guardiamo le notizie ucraine ho visto accostati alla Roma praticamente tutti i calciatori dello Shakhtar e non è vero".

La Roma è interessata a Taison?
"Lo Shakhtar ha molti giocatori che potrebbero giocare in Italia. Abbiamo avuto un interesse per Taison in passato, ma recentemente non abbiamo avuto contatti".

Pau Lopez | Giampiero Sposito/Getty Images
Pau Lopez | Giampiero Sposito/Getty Images

Vi siete allenati sui rigori?
"Sì ci siamo allenati come sempre sui calci di rigore".

Sullo Shakhtar.
"Tutte le squadre possono attraversare dei momenti difficili, anche se nell'ultima partita hanno reagito bene facendo 4 reti. Per noi conta la partita di domani e sarà un test molto difficile".

Segui 90min su Facebook, Instagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo della Roma e della Serie A.