Fonti Coni, parole Cozzoli confermano che non siamo autonomi

webinfo@adnkronos.com
·1 minuto per la lettura

Le parole del presidente e ad di sport e Salute Vito Cozzoli sono “la prova provata che non siamo autonomi”, è quanto apprende l’Adnkronos da fonti Coni dopo l’intervista di Cozzoli di oggi su La Repubblica.

"Questo è un momento drammatico, in cui è necessario un patto storico. Tra il governo, il Coni, il comitato paralimpico, e noi di Sport e Salute. Lasciamo da parte gli egoismi, facciamo squadra per favorire la ripartenza del mondo sportivo e dare un futuro ai nostri giovani", dice nell'ìntervista Cozzoli, preoccupato per lo scontro con il Comitato olimpico internazionale che vede nei rapporti con l'organismo da lui guidato e il Coni una violazione della carta olimpica, con la prospettiva di vedere gli azzurri a Tokyo senza inno né bandiera.

Fonti del Comitato Olimpico italiano, presieduto da Giovanni Malagò, replicano: "Per il Cio serve una legge, non patti con la SpA di Stato".