Formula 1: resoconto della stagione 2019

Formula 1 2019
Formula 1 2019

La stagione di Formula 1 2019 si è aperta con tantissime novità, sia per le monoposto che per i piloti scesi in pista. Abbiamo visto nuove leve diventare leggende, lotte durissime e il ritorno in campo dei veterani del Circus. Mercedes si è laureata campione di Formula 1 sia nel campionato costruttori, che in quello piloti con la figura di Lewis Hamilton. Ferrari sempre al centro dell’attenzione a causa del dissidio fra Vettel e Leclerc causato in gran parte forse da una cattiva gestione di scuderia. Le case “minori” sono state protagoniste di avvincenti battaglie e numerosi ottimi piazzamenti: da segnalare le prestazioni di RedBull e McLaren.

Evoluzione piloti e monoposto

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Ora che la bandiera a scacchi è passata anche da Abu Dhabi bisogna tirare le somme delle evoluzioni di piloti e monoposto durante la stagione. Partendo dalla vincitrice assoluta abbiamo una Mercedes che ha modificato poco la propria vettura durante le gare, grazie ad un lavoro svolto in modo ottimo nella pre-stagione. Hamilton non ha sbagliato un colpo evolvendo principalmente la propria parte strategica che di guida, lo ha accompagnato Bottas che ha imparato definitivamente ad essere una perfetta seconda guida.

In Ferrari le modifiche alla SF90 sono state tantissime, trascinate per le gare della stagione. Aerodinamica migliorata, motore performante ma un consumo gomme che lascia ancora a desiderare. Per quanto riguarda i piloti durante il 2019 abbiamo potuto ammirare la nascita di Charles Lelcerc “il predestinato” compensato da un degrado di Sebastian Vettel che ha preso troppe volte abbagli.

RedBull e Toro Rosso sono cambiate moltissimo durante il 2019. Ormai tutti hanno capito come la dirigenza RedBull utilizzi la scuderia di Toro Rosso come campo prova (e forse punizioni) per i propri piloti. Un metodo a volte drastico che però funziona, Albon potrebbe essere il prossimo Leclerc? McLaren che ritrova spazio in Formula 1. Non ci sono particolari modifiche alla monoposto ma Norris gioca bene tutte le sue carte, questo è stato proprio l’anno dei giovani.

Formula 1 2020: cosa succederà

Non sono previste modifiche sostanziali al regolamento, che cambierà nettamente invece nel 2021. Sono tantissime le variabili che rimarranno uguali (motori, aerodinamica, piloti) anche se forse verrà fatto qualcosa per le gomme equilibrando i consumi. La stagione di Formula 1 2020 sarà quindi un proseguo di quella del 2019. I tifosi si preparano a prevedere la vittoria, metro di misura saranno i risultati nelle scommesse sportive online. Sarà avvincente da seguire un Leclerc ormai formato contro un Lewis Hamilton che vuole infrangere tutti i record di vittorie, Ferrari e Mercedes si rivedranno infatti in pista a Marzo 2020.

Potrebbe interessarti anche...