Foto senza mascherina sui social, critiche a Burioni e Zangrillo

Primo Piano
·2 minuto per la lettura

Pioggia di critiche e attacchi sui social per Roberto Burioni e Alberto Zangrillo per una foto pubblicata dal virologo su Twitter. I follower non hanno infatti apprezzato il contenuto pubblicato da Burioni che, uscito dall'ospedale San Raffaele di Milano, ha incontrato casualmente l'amico e collega Zangrillo lasciandosi andare ad una chiacchierata, con tanato di foto, senza mascherina.

"Usciamo dal nostro ospedale alle 20, ci incontriamo per caso ma siccome siamo tutti e due vaccinati e all’aperto facciamo questa foto senza mascherina perché possiate vedere il nostro sorriso e il nostro appello comune: VACCINIAMO ALLA SVELTA!" le parole del virologo sul social, ma non tutti hanno ben compreso l'intenzione del messaggi.

Questo contenuto non è disponibile a causa delle tue preferenze per la privacy.
Per visualizzarlo, aggiorna qui le impostazioni.

“Posso capire l’entusiasmo e le buone intenzioni ma, a mio avviso, qua ha fatto un po’ una zangrillata. Sorry”, la replica un utente che ha fatto incetta di like. Un altro, ancora, punta il dito contro i due: “Qualcosa non mi torna… loro sì e tutto il restante mondo ‘ospedaliero’ deve tenersi la mascherina e distanziamento tra gli operatori? Non passa un bel messaggio detto sinceramente!“.

Il post di Burioni, seguito da diversi link con le con le direttive del Centers for disease control and prevention che prevedono tutte le "libertà" del vaccinato, è stato commentato anche da chi non trova giusto "esibire il privilegio" quando ancora gran parte della popolazione non ha ricevuto neanche la prima dose del vaccino.

Tra i tanti commenti critici c'è anche chi supporta l’iniziativa di Burioni: “Messaggi positivi: VACCINIAMO ALLA SVELTA”.

VIDEO - Chi è Alberto Zangrillo