Francia, Deschamps porta Kolo Muani ai Mondiali: il Milan ci aveva visto lungo

Quando Paolo Maldini segnala un nome, è sempre bene appuntarselo. Theo Hernandez e Maignan sono sue intuizioni, tanto per dirne due. Il dirigente del Milan ha l'occhio per il talento; lo annusa, lo fiuta e - di solito - il tempo gli dà ragione. E' così anche con Randal Kolo Muani, attaccante francese classe '98 che Deschamps ha appena convocato al Mondiale per sostituire Nkunku infortunato. Oggi gioca e segna con l'Eintracht Francoforte, ma nell'estate del 2021 era stato trattato anche dal Milan che cercava una punta da affiancare a Ibrahimovic e Giroud.

IL RETROSCENA - I rossoneri erano a caccia di un attaccante per completare il reparto, e dopo aver valutato diversi profili l'occhio di Maldini cade sulle giocate di Kolo Muani, considerato - allora - il piano B a Kaio Jorge per il quale non avevano intenzione di partecipare ad aste. Il francese era uno dei migliori giovani nel suo Paese, giocava titolare nel Nantes e quel contratto in scadenza l'anno successivo poteva rappresentare un fattore di sconto sul cartellino.

La Francia delle due stelle vuole eguagliare Italia e Brasile per entrare nella leggenda

LA SCELTA - Alla fine per Kolo Muani al Milan non se n'è fatto nulla, nonostante un nuovo tentativo dei rossoneri nel gennaio successivo quando potevano prenderlo a zero. Maldini ci credeva e lo voleva in Italia, il giocatore aveva tante richieste da diversi campionati ma a convincerlo è stata la proposta dell'Eintracht Francoforte: contratto fino al 2027 e tanti saluti al Milan. Tra qualche giorno Randal volerà in Qatar, e chissà se Maldini ripenserà ancora a quando provò a portarlo in Serie A.