Friedkin vuole la Roma, missione nella Capitale

webinfo@adnkronos.com

Il gruppo Friedkin è interessato a diventare azionista di maggioranza dell'As Roma. Esponenti della famiglia Friedkin (Thomas Hoyt Friedikin fondatore del gruppo è scomparso due anni fa) sono arrivati a Roma, a quanto apprende l'Adnkronos, nei giorni scorsi, per portare avanti una due diligence del club di James Pallotta. 

Il gruppo texano, che distribuisce il marchio Toyota in esclusiva in cinque stati americani, ha incontrato alcuni rappresentanti della Roma presso lo Studio Tonucci, che da sempre assiste Pallotta in Italia. Tutto il managment giallorosso guidato dal Ceo Guido Fienga è impegnato con i texani che vorrebbero chiudere l'affare in tempi brevi, si ipotizza il mese di gennaio.  

Del resto da mesi, Goldman Sachs offre agli investitori sul mercato internazionale la possibilità di entrare nella società giallorossa: la banca d'affari ha preparato un documento di presentazione sulla Roma, che in gergo economico viene definito un "teaser", nel quale, si parla nello specifico di "rara opportunità di possedere e controllare uno dei più prestigiosi club calcistici, sinonimo della città di Roma". 

Il potenziale acquirente della Roma è assistito dalla banca d'affari Jp Morgan che ha risposto nelle settimane scorse all'offerta di Goldman Sachs, manifestando un potenziale interesse. Dan Friedkin con un patrimonio personale stimato in 4.2 miliardi di dollari, secondo la celebre rivista Forbes è il 504° uomo più ricco al mondo.  

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Potrebbe interessarti anche...