Fuga in taxi dal coronavirus, 1.200 euro da Milano a Roma: il racconto

Yahoo Notizie

Il timore del contagio è grande e, pur di tornare a casa per abbracciare i propri cari, si è disposti a far di tutto. Con ancora negli occhi le immagini della ressa venutasi a creare sabato sera nelle stazioni di Milano, c’è anche chi è riuscito a lasciare il capoluogo lombardo in altri modi. A raccontarlo, all’Ansa, è Melchiorre, un tassista che tra sabato e domenica ha condotto una giovane da Milano a Roma.

"La radio mi ha avvisato che la corsa era per Roma e mi ha chiesto se ci fossero problemi. Io l'ho accettata senza pensarci, è il mio lavoro” ha raccontato il tassista, con una carriera ventennale alle spalle. A chiamare il taxi è stata la 30enne romana Michela che, una volta salita a bordo, non si è scomposta quando il conducente l’ha informata che la corsa sarebbe costata 1.200 euro.

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Coronavirus, come funziona l'autocertificazione per spostarsi

Il viaggio ha preso il via alle 22.30, secondo quanto raccontato dal tassista, per terminare poco dopo le 5 del mattino: "Sono abituato a viaggiare di notte, ho la musica che da sempre mi tiene compagnia. Non avevo sonno. Lei invece ad un certo punto si è addormentata".

Seicento chilometri sono tanti, soprattutto se hai cominciato a lavorare alle 17, ma Melchiorre ha portato a termine il proprio lavoro lasciando la ragazza a Balduina, dove ad aspettarla c’era già la sua famiglia.

La giovane, disposta a tutto pur di scappare da Milano, aveva prelevato due volte prima di salire sul taxi alla volta della Capitale. Una volta arrivata a destinazione l’incontro con la madre: “È scesa la mamma per pagare la corsa, anche se la ragazza aveva pagato quasi tutto. Ho tirato giù una valigia grande e una piccola e le ho salutate".

Mentre Michela e la madre si sono avviate verso casa, l’una sotto braccio dell’altra, Melchiorre ha ingranato la marcia per ripartire alla volta di Milano al termine di una notte che difficilmente verrà dimenticata.

Coronavirus: vittime, contagi e tutti gli ultimi aggiornamenti

Potrebbe interessarti anche...