Furia Friedkin su Fonseca dopo Manchester: la situazione del tecnico

Omar Abo Arab
·1 minuto per la lettura

Come sempre accade il giorno dopo un appuntamento importante la Roma si lecca le ferite. Apertissime visto il clamoroso 6-2 subito in casa del Manchester United nell'andata della semifinale di Europa League. Un ko che, seppur preventivabile alla vigilia, è arrivato nella solita, inconcepibile maniera a cui ormai la squadra di Paulo Fonseca ha abituato tutti. Con un clamoroso crollo nella ripresa, aperta in vantaggio sul 2-1 ad Old Trafford.

Ryan e Dan Friedkin | Silvia Lore/Getty Images
Ryan e Dan Friedkin | Silvia Lore/Getty Images

Poi il crollo tattico, mentale e fisico. E l'altrettanto incredibile record di tre infortuni in 37' del primo tempo (fuori Veretout, Pau Lopez e Spinazzola) non può giustificare il tracollo, o almeno il modo in cui è arrivato con cinque gol subiti nel giro di 40', alcuni davvero comici se si esclude il rigore più che generoso (eufemismo) concesso ai Red Devils dall'arbitro Del Cerro Grande. Una sconfitta che ha mandato su tutte le furie Dan Friedkin, tanto che in mattinata si paventava addirittura l'esonero immediato di Paulo Fonseca, ipotizzato in particolare da calciomercato.com, e l'arrivo di un traghettatore per questa ultima parte di stagione, prima della nuova rivoluzione estiva che dovrebbe (ri)partire con Maurizio Sarri in panchina. Sky Sport, nel pomeriggio, ha riportato la secca smentita sull'esonero del portoghese che resterà in sella fino al termine dell'annata.

Segui 90min su Instagram.