Futuro alla Roma? Di Francesco non si sbilancia, ma: "Orgoglioso di certe voci"

Il Sassuolo è pronto a liberare Di Francesco per la panchina della Roma ma chiede il pagamento della clausola da 3 milioni. Squinzi 'boccia' Inzaghi.

Al Sassuolo non è bastato un goal di Defrel segnato dopo 9’ di gioco per riuscire a tornare dall’Olimpico con dei punti in tasca. La compagine neroverde infatti, ha subito la rimonta di una Roma che si è imposta per 3-1.

Eusebio Di Francesco, intervistato ai microfoni di Mediaset Premium, ha spiegato: “Abbiamo avuto con Defrel anche l’occasione per chiuderla, non è stato però abbastanza cinico e non l’ha sfruttata. Non siamo riusciti a fare lo stesso gioco per tutti i 90’, abbiamo gestito male alcune fasi, ci sono stati dei particolari che hanno fatto la differenza”.

Il tecnico del Sassuolo ha però poco da rimproverare ai suoi ragazzi: “Dovevamo concretizzare di più ma oggi i ragazzi mi sono piaciuti, sono stati coraggiosi anche se hanno sbagliato alcune letture”.

Ultimamente, il nome di Di Francesco è stato spesso accostato a quello della Roma: “Ho ancora due anni di contratto con il Sassuolo e non è il momento di parlare di futuro. Questo tipo di accostamento ad una squadra così importante mi rende però orgoglioso”.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità