Gaetano Miccichè lascia la Lega Calcio: “Non potevo continuare”

gaetano miccichè
gaetano miccichè

Gaetano Miccichè, 69 anni, ha deciso di lasciare la Lega Calcio, di cui era presidente eletto dal 18 Marzo del 2018. Le cause delle sue dimissioni risiedono nell’indagine aperta ad Ottobre 2019 circa presunte irregolarità sulla sua elezione. Le indagini sono portate avanti dalla Procura della federcalcio.

“Desidero annunciare, con questa dichiarazione, le mie immediate dimissioni dalla carica di presidente della Lega Serie A” ha detto Miccichè “Le indiscrezioni di oggi apparse sui giornali relative alla chiusura dell’istruttoria sulla mia nomina avvenuta venti mesi fa e al suo possibile esito sono inaccettabili e mi impongono questa decisione”.

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Gaetano Miccichè lascia la Lega Calcio

Miccichè ha poi continuato il suo discorso, dicendo di essere stato chiamato in Lega con dichiarazioni unanimi di voto e dedicandole molto tempo ed energie. Al suo arrivo, Miccichè dice di aver trovato una Lega commissariata completamente disorganizzata, senza nemmeno la parvenza di una realtà
efficiente. “Tutti insieme, perché nessuno ha sollevato la benché minima obiezione in 20 mesi e le delibere che abbiamo preso” aggiunge “sono state tutte all’unanimità, abbiamo preso una serie numerosa di iniziative che andavano nella giusta direzione”.

L’ex presidente ha poi voluto elencare le iniziative svolte sotto la sua guida, tra cui l’introduzione di nuovi criteri di rispetto di comportamenti e regole per operare nella ricerca dell’interesse generale, la gestione della crisi relativa ai diritti 2018/2021 assegnati a Mediapro, un nuovo bando di gara, in prossimità dell’inizio del campionato, che ha dato eccellenti risultati ed offerte molto superiori a quelle precedentemente ricevute e l’analisi, la gestione e spesso la risoluzione di numerosi contenziosi del passato.

Potrebbe interessarti anche...