Gaffe Amazon: su Prime Video la faccia di Spalletti per il docufilm su Totti

Primo Piano
·1 minuto per la lettura
La locandina sbagliata di Amazon Prime Video
La locandina sbagliata di Amazon Prime Video

Gaffe di Amazon in occasione del lancio del film su Totti: il 16 novembre “Mi Chiamo Francesco Totti” è diventato disponibile anche su Prime Video, ma nella locandina online non è apparsa la foto della leggenda della Roma, bensì quella di Luciano Spalletti.

Insomma, niente foto del protagonista, nonché voce narrante del film, ma quella del tecnico con il quale l’ex capitano giallorosso visse degli anni turbolenti nell'ultima parte della sua carriera: un vero affronto nei confronti dei tifosi della Roma...

I social si sono subito scatenati: “Pubblicizzare il film di Totti con un'immagine di Luciano Spalletti: forse c'è qualcosa di sbagliato”, questo uno dei tanti commenti.

Forse l’immagine è stata generata automaticamente da un software, ma il danno ormai era fatto. Al di là dello scivolone, il docufilm diretto da Alex Infascelli ha riscosso grande successo e approvazione sui social, sia da parte dei fan di Totti sia da chi tifa altre squadre. In poco più di un'ora e mezza, con l'ausilio di filmati anche inediti, la bandiera della Roma ripercorre la sua carriera, da bambino fino al 28 maggio 2017, giorno del ritiro. Il film era già uscito nelle sale dal 19 al 21 ottobre, ma dal 16 novembre è stato trasmesso anche da Sky e Amazon Prime Video.

VIDEO - Mi chiamo Francesco Totti, Alex Infascelli: 'Nei suoi occhi ho rivisto l'immensità di Kurt Cobain'